Carta del docente e 18app: come funziona, dove spendere e cosa sapere

Maria Grazia Cosso17 Agosto 2022
Bonus Studente

Negli ultimi decenni il progresso tecnologico e l’innovazione hanno spinto la cultura verso un asset digitale che mal si conciliava con lo stato economico di alcune categorie e che, dopo accurate ricerche, ha visto un vero e proprio gap fra ciò che avrebbe dovuto essere e ciò che era.

Da qui nasce l’esigenza di promuovere la cultura nelle sue varie forme (musica, teatro, libri) per le categorie che più di tutte detengono l’onere e l’onore di essere promotrici e consumatori di essa.

Che cos’è la Carta del docente?

Logo carta del docente Miur

È una iniziativa del Ministero dell’Istruzione prevista dalla legge 107 del 13 luglio 2016 (Buona Scuola), art. 1 comma 121, che istituisce la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche, per un valore di 500 euro annuali ciascuno.

Che cos’è il bonus 18app?

Logo 18app

Nasce anch’esso nel 2016, dalla legge di stabilità che Renzi, nelle vesti di presidente del Consiglio, annunciò con un piano di 2 miliardi: 1 miliardo in sicurezza (forza dell’ordine, cybersecurity, difesa), 1 miliardo in cultura (diritto allo studio, giovani, rammendo delle periferie, associazioni culturali). L’importo per ciascun 18enne è di 500 euro.

Come accedere a carta del docente e 18app?

Entrambi i bonus per essere utilizzati devono essere accompagnati dallo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) personale del 18enne o del docente che vuole accedervi, ovvero dalla chiave di accesso veloce e sicura ai servizi digitali delle amministrazioni locali e centrali. In alternativa è possibile accedere anche tramite CIE (Carta d’identità elettronica).

Chi ha diritto ad avere il bonus del docente e 18app?

Per l’anno corrente ha diritto a ricevere il 18app chi è nato nel 2003 e quindi ha compiuto nell’anno 2021 la maggiore età. Se sei tu, dalle ore 12:00 del 17 marzo e fino al 31 agosto 2022 puoi registrarti con SPID o CIE e ottenere il tuo Bonus Cultura e hai tempo per utilizzarlo fino al 28 febbraio 2023. Per i nati nel 2004 il Bonus 18app sarà richiedibile dal marzo 2023 e utilizzabile fino al febbraio 2024.

Per quanto riguarda gli insegnanti hanno diritto al bonus i docenti di ruolo a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’art. 514 del Dlgs.16/04/94, n.297, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari. Tutte queste categorie ovviamente previa procedura di registrazione, mediante SPID o CIE.

Cosa posso comprare con il bonus del docente o 18app?

Il docente che vorrà spendere il suo buono avrà diritto a farlo secondo le seguenti condizioni: si possono acquistare esclusivamente i seguenti beni o servizi

  • libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste comunque utili all’aggiornamento professionale;
  • hardware e software;
  • iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;
  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post-laurea o a master universitari inerenti al profilo professionale;
  • titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
  • titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, di cui articolo 1, comma 124, della legge 107 del 2015.
app-ascoltare-audiolibri-gratis-in-italiano-mistergadget-tech

Il diciottenne invece potrà spendere i suoi 500 euro in:

  • biglietti per cinema, teatri, concerti, eventi culturali, musei, monumenti e parchi archeologici (ad esempio ticketone);
  • musica, libri, abbonamenti a quotidiani e periodici, anche in formato digitale (ad esempio amazon, ibs, lafeltrinelli);
  • corsi di teatro, musica e lingue straniere.

Per entrambi i bonus, se vuoi effettuare un acquisto su Amazon, è necessario effettuare la conversione del buono.  

Quando scade la carta del docente?

La validità del bonus è di due anni scolastici, perciò se per esempio nell’anno 2022/2023 risulta ancora presente sul portafogli un importo relativo all’anno 2020/2021 esso scadrà il 31 agosto 2022.

Quando viene accreditato il bonus docenti 2022/2023?

Il bonus viene solitamente accreditato nel mese di settembre, bisognerà tenere d’occhio la pagina personale.

Creare un buono 18app o carta del docente:

Per utilizzare il bonus del docente () o il 18app() la procedura è semplice e dopo la prima volta risulterà immediata. I bonus funzionano mediante l’utilizzo di buoni che vengono generati dalla propria pagina personale nella sezione del portafogli. Tali codici si potranno poi utilizzare nei vari esercenti, fisici o online, inserendo il codice con l’importo desiderato che verrà decurtato dalla spesa totale.

Basta recarsi sui rispettivi siti e accedere tramite SPID o CIE, selezionare se si vuole generare un buono per un esercente fisico o online, poi per la categoria che si desidera e in seguito per l’importo richiesto. Il codice, alfanumerico, comparirà in una pagina salvabile anche mediante pdf.

Tutti i buoni sono rimborsabili se non utilizzati, dalla sezione del portafogli che prevedere la riconversione del codice in credito.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.