Conto online zero spese, come funziona, come si apre, quali i migliori

Maria Grazia Cosso26 Luglio 2022
conto online zero spese

Con un conto online zero spese si hanno gli stessi vantaggi di un conto bancario, con la semplificazione di uno strumento finanziario nato per essere usato con lo smartphone o il computer.

Ricordi la prima volta in cui ti è stato chiesto di inserire un metodo di pagamento online? O quando hai avuto l’esigenza di aprire un conto per addebitare costi mensili o pagamenti di stipendi, di oggetti venduti in rete? E ricordi le file interminabili alle poste, alle banche, le difficoltà specie se minorenne legate alle procedure? I confronti sui costi, le poche informazioni online. È ormai solo un ricordo lontano. Con la digitalizzazione è arrivata l’esigenza di velocizzare tutti questi passaggi ed è nato questo strumento che in meno di 24h ti permette di aprire il tuo primo conto, dotato di IBAN e con tutte le possibilità che offre un qualsiasi conto fisico, a costi ridotti e competitivi. 

Cos’è un conto virtuale? 

Un conto virtuale è uno strumento che fornisce al cliente tutte le possibilità di un qualsiasi conto aperto in una banca fisica, ma che puoi fare comodamente da casa. 

L’home banking è ormai una scelta quasi obbligata, data la sua comodità e l’ampia scelta che consente. Visionare l’estratto conto, effettuare bonifici, ricaricare il credito del cellulare o delle carte prepagate, pagare le bollette ecc. sono tutte operazioni che fino a qualche anno fa ti costringevano a interminabili file ai bancomat o agli sportelli, ad affrontare discussioni per le file e spesso anche con gli impiegati. Ora, nella maggior parte dei casi a zero spese, con un conto online puoi fare tutte le operazioni di cui hai bisogno senza le difficoltà annesse. 

conto online zero spese

Qual è il miglior conto corrente a zero spese? 

La scelta fra le varie competitor è ampia e perciò noi oggi vogliamo fornirti un breve elenco delle caratteristiche che ti possono spingere a capire quale sia la virtual bank più adatta alle tue esigenze.

Aprire un conto online: Quanto costa?

La caratteristica principale delle banche che offrono il conto online è proprio la sua immediatezza di apertura e l’essere totalmente Gratis. Gli unici requisiti nella maggior parte dei casi sono avere uno smartphone per la gestione tramite app e i documenti di riconoscimento, carta d’identità e/o patente e codice fiscale, necessari per identificarsi. Nelle varie procedure la richiesta dei dati anagrafici sarà veloce e snella, seguita da conferma tramite codice inviato sul numero indicato e scelta di password e pin utente. Difficile? Per niente, il tutto avrà bisogno di un tempo inferiore ad un’ora. 

Spese del conto online 

La varietà di opzioni che ormai offre il mercato dell’Home Banking consente che ogni banca abbia piani gratuiti ed a pagamento, ciascuno con caratteristiche proprie e che comportano costi mensili od una tantum, la scelta nascerà dalle esigenze personali. 

Se viaggi molto all’estero, ad esempio, ti servirà un conto che azzeri i costi del cambio valuta; se hai bisogno di metodi di ricarica rapidi e “a portata di mano” la tua scelta ricadrà sul conto che ha più sistemi di pagamento, online o fisici; se sei uno shopper seriale ti interesseranno i piani previsti di Cashback e premi basati sulla spesa mensile o se viceversa vuoi risparmiare il più possibile, alcune banche consentono nelle proprie app la gestione delle spese mensili e gli estratti conto sempre disponibili.  

Altre caratteristiche incidenti sulle spese quotidiane del tuo conto possono essere l’opzione Junior, ovvero il collegamento di una carta per i minorenni, disponibile solo per alcuni conti; l’investimento in criptovalute e nel mercato azionario; le assicurazioni per i viaggi. 

Insomma, oltre ad essercene per tutti i gusti, è davvero difficile non trovare il piano più adatto a te. 

I conti online sono affidabili? 

I conti online non sono altro che l’astrazione virtuale di un conto fisico, in una banca reale. Pensavi di essere sfuggito alle pile di carte che ti venivano consegnate all’apertura del tuo conto? Ebbene sì, ma in parte. Perché se quelle pile ti davano il senso di sicurezza che solo la carta stampata può dare, ricorda che puoi sempre richiedere alla tua Home bank di fornirti tutti i contratti che hai firmato con loro, le condizioni, gli estratti conto e ciò di cui hai bisogno, proprio come una banca fisica. 


Potrebbe interessarti anche:


conto online zero spese

Quando sono nati i conti online?

In Italia era il 1995 quando ci fu la prima comparsa di un sito bancario italiano nella rete, ad opera della Cassa di Risparmio di Firenze. Ovviamente, a quei tempi, il sito era rudimentale, appartenente alla definizione dei siti di “prima generazione” fatti semplicemente per presentare la brochure promozionale su un supporto moderno. Questo evento però scatenò la curiosità e l’interesse delle altre banche che seguendo il loro esempio misero online pagine e siti che raccontavano i benefici ed i vantaggi offerti dal proprio istituto.

Entro la fine del 1995 erano ben 24 gli istituti bancari presenti sul Web. L’anno successivo diventarono oltre 70, ma ancora non vi era traccia di e-banking.

Fu solo nel 1998 che iniziarono ad apparire i primi servizi; per lo più di consultazione e che non consentivano ancora di operare, l’anno dopo divenne quello decisivo per lo sviluppo e la diffusione dell’e-banking, non a caso l’anno del boom del trading online. 

Nel 1998, secondo dati presentati dall’IBM, oltre l’84% degli istituti bancari mondiali offriva servizi di e-banking; questa percentuale saliva al 92% nel il 1999.

Da allora di strada se ne è fatta molta, oramai è difficile persino mantenere un conto fisico senza dover acconsentire alle annesse password e pin per l’online banking ma se da una parte può essere visto come un problema dagli scettici, nell’ottica della digitalizzazione e dello snellimento delle procedure è solo un progresso. 

La nostra selezione: Hype, Revolut e SelfyConto

Arrivati a questo punto hai ancora dubbi e vuoi conoscere quale banca può offrirti di più? Ecco per te la nostra selezione: Hype, Revolut e SelfyConto, di cui parliamo nel dettaglio negli articoli. 

Per sapere come funziona Revolut e come si apre un conto online gratuito di Revolut, basta cliccare su uno dei link precedenti.

Gestione del denaro online: Satispay 

Se però per il momento non sei interessato ad aprire un conto, ti stai approcciando adesso al mondo dell’home banking e vuoi iniziare a operare con gli strumenti online allora puoi scaricare Satispay! 

Satispay è una semplice app che fornisce tutti gli strumenti di gestione del tuo denaro e che all’iscrizione, tramite il codice GIUSTOSATIS ti offre 5 euro di benvenuto. Se vuoi saperne di più, clicca su questo link per sapere come aprire un conto Satispay.

Clicca qui per avere informazioni sul conto Hype

Clicca qui per avere informazioni sul conto Revolut


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.