No, Carl Pei, ti prego, not again… Si avvicina il nuovo Nothing Phone (1)

Luca Viscardi17 Giugno 2022
Nothing Phone 1

Si avvicina a grandi passi la data di presentazione del nuovo smartphone Nothing Phone (1) e purtroppo si concretizza, ancora una volta, il bizzarro approccio alle sue tecniche di vendita: ecco cosa sappiamo ad oggi di questo cellulare.

Da qualche mese ormai si è accesa la macchina della promozione per il primo smartphone realizzato dalla nuova società di Carl Pei, uno dei fondatori di OnePlus, che verrà lanciato il prossimo 12 luglio 2022, ma ci sarà un capitolo a sorpresa, che suona quasi come un “prequel”.

Il 21 giugno, infatti, Nothing metterà all’asta i primi 100 modelli di Nothing Phone (1), richiamando tristemente il curioso modo di interpretare il commercio che avevamo già conosciuto in occasione del lancio del primo OnePlus.

Qualcuno di voi potrebbe ricordare che al momento del lancio di OnePlus 1, era necessario avere un invito per poter acquistare il telefono: qualcosa che rovescia completamente il rapporto tra venditore e acquirente, perché di solito è chi vende che deve chiedere per favore i soldi al proprio compratore.

L’asta verrà realizzata attraverso StockX, la stessa piattaforma che è stata utilizzata per gli auricolari Nothing Ear (1): la cosa singolare è che non esiste alcuna certezza, per chi acquisterà questo telefono all’asta, di riceverlo prima del lancio ufficiale.

Tutti gli escamotage di marketing originali ci piacciono particolarmente, ma abbiamo un’esperienza troppo lunga per essere affascinati da un’operazione di questo genere. Bisognerà prima provare lo smartphone per avere la certezza che valga tutto l’hype che viene generato. Questo non significa che si possa oggi escludere la possibilità che questo rappresenti un cellulare rivoluzionario, ma dopo molteplici esperienze del passato, preferiamo prima provarlo con mano e poi eventualmente confermare le sue qualità, consigliandovi il suo acquisto.

Sono molteplici le ragioni per cui osserviamo questa operazione con una punta di scetticismo, la prima riguarda la necessità di fare molto fumo, che in passato si diceva nascondesse la vera qualità dell’arrosto; la seconda, invece, riguarda un’analisi di realtà. Perché un’azienda di newcomers dovrebbe saper fare miglio di realtà strutturate come quelle che oggi sono presenti sul mercato?

Siamo ovviamente curiosi di scoprire come sarà il nuovo Nothing Phone (1), siamo carichi di entusiasmo per un marchio che lancia una nuova sfida, nello stile di Davide contro Golia, ma allo stesso tempo siamo sufficientemente disincantati su questo tipo di operazioni.

Carl Pei con Nothing Phone (1)

I rumors su Nothing Phone (1)

In attesa di conoscere ufficialmente il nuovo cellulare Nothing Phone (1), raccogliamo i rumors che sono stati fatti trapelare in questi giorni.

In primo luogo c’è la parte posteriore trasparente, che potrebbe essere accompagnata da LED di notifica inseriti proprio nel punto in cui il telefono lascia intravedere alcuni dei suoi componenti.

I pulsanti saranno tutti sullo stesso lato del telefono: ci sarà un pulsante di accensione e due per il controllo del volume che saranno separati tra loro. Il sensore per le impronte digitali dovrebbe essere uno scanner ottico, inserito sotto il display. Non si può però escludere che venga utilizzato un sensore ultrasonico, anche se questa è un’opzione che di solito viene riservata per i prodotti di fascia alta.

L’azienda non ha mostrato la parte frontale, che dovrebbe avere la selfie come posizionata al centro, con il classico buchetto, mentre la promessa è quella di eliminare quasi completamente il bordo inferiore. Ci dovrebbe comunque essere un display AMOLED, da 6,55″ con una frequenza di aggiornamento da 90 hz.

Il processore di Nothing Phone (1) dovrebbe essere il Qualcomm Snapdragon 7 Gen 1, perché questo cellulare dovrebbe essere un potente dispositivo di fascia media, non un top di gamma.

Non ci sono particolari informazioni relative alla fotocamera, ma il sensore principale dovrebbe essere da 64 megapixel. Pur non avendo informazioni molto dettagliate sull’aspetto della fotocamera, ci dovrebbero essere due sensori sulla parte posteriore, così come stato intuito vedendo il disegno dello smartphone trapelato nei giorni scorsi.

Sulla batteria non ci sono informazioni dettagliate, ma è trapelato che la ricarica dovrebbe essere da 45 W quando cablata, mentre non si conoscono i dettagli della potenza della ricarica wireless, che dovrebbe comunque essere presente.

Il sistema operativo a bordo di Nothing Ear (1) sarà Android 12, con la personalizzazione del Nothing Launcher, che si può già scaricare e provare su qualunque telefono Android e che, in tutta onestà, non ci ha impressionati.

Il prezzo di Nothing Phone (1)

Ovviamente, anche i dettagli sul prezzo di Nothing Phone (1) rappresentano oggi delle semplici supposizioni, ma molti esperti sono portati a credere che questo cellulare verrà venduto ad un prezzo intorno ai 500 €.

Secondo quanto si è potuto comprendere attraverso le anticipazioni che sono state rilasciate nel corso di queste settimane, il nuovo a te su smartphone sarà un dispositivo di fascia media molto potente, ma dovrà tenere conto della fortissima competizione presente in quel segmento.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.