Recensione OnePlus Nord 2T, lo stato dell’arte della fascia media

Luca Viscardi8 Giugno 2022
Recensione OnePlus Nord 2T: la fotocamera

La recensione di OnePlus Nord 2T mette sul piatto quello che non è uno smartphone rivoluzionario rispetto a quello dello scorso anno, ma incarna la naturale evoluzione di un cellulare che abbiamo amato moltissimo.

Con la recensione di OnePlus Nord 2T sembra quasi per tornare sul luogo del delitto, perché in questo cellulare ci sono moltissimi dejavu, rispetto alla proposta dello scorso anno. Stiamo utilizzando un modo particolarmente elegante per dirvi che tra questo modello è quello di un anno fa praticamente non cambia quasi nulla: per chiarire questo punto, abbiamo deciso di fare un approfondimento dettagliato sulle differenze tra i due cellulari.

Recensione OnePlus Nord 2T: il display frontale

Cosa cambia tra OnePlus Nord 2 e OnePlus Nord 2T?

Le differenze tra OnePlus Nord 2 e OnePlus Nord 2T sono davvero minimali, bisogna andare a cercarle con il classico lanternino, perché i due modelli condividono quasi tutte le loro caratteristiche.

Cambia la tecnologia del display, che ora è Fluid AMOLED, ma rimane identica la frequenza di aggiornamento, a 90 hz, con il supporto per HDR10+. Anche la dimensione dello schermo e la sua definizione rimangono invariate, mentre curiosamente cambia di una percentuale davvero risibile il rapporto tra display e superficie totale, che passa da 85.8% a 85.7%: sfidiamo chiunque a notare questo dettaglio nell’uso di tutti i giorni.

Discorso a parte per il processore, che è una delle due vere differenze tra OnePlus Nord 2 e OnePlus Nord 2T: il vecchio modello usava MediaTek Dimensity 1200, mentre il nuovo si affida a MediaTek Dimensity 1300.

Rimane identica la scheda grafica, questo si traduce in una esperienza d’uso che praticamente identica, se non si leggesse sulla scheda tecnica di OnePlus Nord 2T che è cambiato il processore, I due smartphone si potrebbero definire identici.

Quando si arriva alla dotazione hardware, la differenza viene data dalla disponibilità di modelli, ora ne esistono solo due, 128 + 8 e 256 + 12, mentre lo scorso anno esistevano ben quattro versioni. Non cambia lo standard di memoria utilizzato, UFS 3.1.

Recensione OnePlus Nord 2T: le fotocamere

Sul fronte della fotocamera rimane praticamente tutto identico, con delle piccole variazioni nei valori dell’apertura e nell’angolo di ampiezza della grandangolo, ma anche in questo caso parliamo di modifiche che non hanno alcuna influenza nell’uso di tutti i giorni. Rimane lo schema con un sensore principale da 50 megapixel, una secondario da 8 mpx, uno di profondità da 2 mpx. La fotocamera frontale da 32 megapixel cambia solo leggermente per il valore dell’apertura.

Rimane il suono stereo, il Wifi 6, mentre non è presente l’espansione di memoria tramite scheda micro SD. La protezione del display è realizzata con gorilla Glass 5, mentre la struttura del telefono è in plastica: le dimensioni cambiano di misure impercettibili rispetto al modello precedente, bisogna segnalare anche il peso di 1 g in più, impossibile percepirlo durante l’utilizzo.

La seconda variazione importante dire data dalla batteria, non per la sua capacità, che rimane di 4500 mAh, ma per la ricarica, che ora è da 80 W, mentre lo scorso anno il modello precedente forniva una soluzione da 65 W, in grado di ricaricare il telefono da zero al 100% in circa 30 minuti. Non cambia molto il risultato con il passaggio agli 80 W, si guadagnano alcuni minuti.

Recensione OnePlus Nord 2T: lo switch audio

Come funziona OnePlus Nord 2T?

Appurato che gli ingegneri di OnePlus hanno ridotto al minimo le loro fatiche nel corso dell’ultimo anno, possiamo però confermare che utilizzare OnePlus Nord 2T rappresenta un piacere assoluto, con un livello qualitativo molto alto, che probabilmente può essere classificato oggi come il migliore in assoluto nella fascia media.

Non è una questione di migliori specifiche tecniche, rispetto ad altri prodotti che oggi sono presenti sul mercato, ma di migliore equilibrio tra tutte le componenti hardware, il software e le ottimizzazioni del sistema operativo Android, che sono frutto dell’esperienza di OnePlus.

Usare quotidianamente OnePlus Nord 2T è davvero un piacere, perché le prestazioni sono di ottimo livello e si ha spesso la sensazione di avere un prodotto di una gamma superiore a quella a cui appartiene davvero.

Ci sono dettagli come la stabilizzazione dei video, che in alcuni prodotti della concorrenza mancano anche quando ci si rivolge a categorie di prezzo più elevate: dato che stiamo parlando della fotocamera di OnePlus Nord 2T, vi confermiamo quanto avevamo già raccontato un anno fa.

Questo smartphone si comporta molto bene quando c’è una buona luminosità, non sempre riesce a gestire i contrasti della luminosità bassa in modo ottimale, ma nel complesso rappresenta una delle migliori soluzioni nella sua categoria di appartenenza.

Recensione OnePlus Nord 2T: il connettore USB C

Quanto costa OnePlus Nord 2T?

Il prezzo di OnePlus Nord 2T si potrebbe definire in linea con quanto richiede il mercato con caratteristiche tecniche simili: se si guarda alla scheda tecnica di OnePlus Nord 2T il prezzo di 409 euro è più che equilibrato. Questo è il prezzo per la versione con 8 GB di RAM e 128 GB di Memoria Interna: per la variante con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna, si sale a 509 euro. Stiamo facendo riferimento ai prezzi ufficiali presentati dall’azienda.

Il vero quesito riguarda il rapporto tra OnePlus Nord 2 e OnePlus Nord 2T: oggi il modello di un anno fa si trova nei migliori Store online ad un prezzo che oscilla intorno ai 300 €, offrendo caratteristiche tecniche praticamente identiche a quelle del modello appena pubblicato.

Diventa davvero difficile capire se 100 € di differenza, che corrispondono al 25% del prezzo complessivo, siano giustificabili per il solo cambio del processore e per la variazione della velocità di ricarica. Dal nostro punto di vista, la risposta probabilmente è negativa, ma non possiamo sostituirci a te che dovrai scegliere quale telefono acquistare.

Recensione OnePlus Nord 2T: la cover posteriore

Cosa cambia tra Mediatek Dimensity 1200 e MediaTek Dimensity 1300?

Per poter trovare un ulteriore motivazione nella scelta del tuo prossimo smartphone, potremmo guardare alle differenze tra Mediatek Dimensity 1200 e MediaTek Dimensity 1300. Quale dei due processori è meglio?

La risposta più superficiale e meno approfondita potrebbe guardare semplicemente al dato anagrafico, dando per scontato che un processore nuovo sia meglio di quello vecchio. Purtroppo però questo tipo di considerazione non vale nel confronto tra Mediatek Dimensity 1200 e MediaTek Dimensity 1300: in tutti i dati rilevati dai benchmark, MediaTek Dimensity 1200 risulta uguale se non superiore al MediaTek Dimensity 1300.

Recensione OnePlus Nord 2T, le conclusioni

I risultati sono identici sul fronte del consumo di energia, ma il processore dello scorso anno performa molto meglio in tutti i test sotto sforzo sia con il singolo core che nella prova multi core. Questo corrobora la nostra teoria per cui sia assolutamente più sensato acquistare oggi OnePlus Nord 2 a 300, piuttosto che OnePlus Nord 2T.

Possiamo però darti una certezza assoluta: qualunque modello tu decida di scegliere, avrai comunque un’esperienza d’uso molto positiva, con la sensazione di usare un cellulare di ottima qualità. In questa fascia di prezzo, sarà difficile trovare qualcosa di meglio e di più completo.

OnePlus Nord 2T
Il nuovo cellulare OnePlus rappresenta probabilmente una delle migliori proposte nella fascia media, ma la vera domanda che bisogna farsi e che cosa cambi rispetto al modello di un anno fa e se valga la pena pagare la differenza tra i due prodotti. Dal nostro punto di vista la risposta è negativa: per le differenze che vengono proposte, meglio virare su OnePlus Nord 2.
Pro
+ Qualità display
+ Qualità costruttiva
+ Velocità di ricarica
Contro
– Foto notturne
– Qualità dei video

I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.