Come sono fatti i nuovi OPPO Find X5, lo racconta Adolfo Binni di OPPO Italia

Luca Viscardi24 Febbraio 2022
OPPO Find X5 Pro
Listen to my podcast

Arrivano su scala globale i nuovi smartphone OPPO Find X5 in due versioni, almeno per ora, con molteplici novità, in particolare sul fronte della fotocamera.

Adolfo Binni, Product Marketing Manager di OPPO Italia, ci racconta come sono fatti e come funzionano i nuovi smartphone di casa OPPO.

Trascrizione automatica del podcast

Luca Viscardi: Una giornata di bentornati a mister Gazzetta oggi è il giorno del lancio di Find X5 Pro. E a mister gadget Stories ne parliamo con chi segue proprio estremamente da vicino questo lancio perché con noi oggi c’è Adolfo Binni che head of product marketing di OPPO Italia Adolfo buongiorno e benvenuto

Adolfo Binni: Ciao Luca buongiorno e Buongiorno a tutti i telespettatori.

Luca Viscardi: Allora oggi è giornata importante perché sia per chi lo ascolta ascolta questo podcast nel giorno della sua uscita ma poi anche nei giorni successivi vuol dire che è successo qualche giorno fa giorno importante perché Oppo lancia le sue nuove proposte ovvero Oppo Find X Five e Oppo Find x Five Pro dopo voi ci avete lavorato immagino per molto tempo avete preparato insomma questa giornata del 24 febbraio. Ma come si sintetizzano i nuovi prodotti in arrivo.

Adolfo Binni_Head of Product Marketing OPPO Italia
Adolfo Binni

Adolfo Binni: Allora Luca Io sono veramente contento oggi di parlare della nuova serie di OP in particolare come dici tu Oppo Find della serie Oppo Find X5. Diciamo che questa ultima serie eleva un po la serie fino a un livello completamente nuovo mantiene quelle che sono le caratteristiche d’eccellenza della serie precedente e in particolare parliamo di una serie che appunto tantissimo successo in Italia l’anno scorso. La fine di X3 però mi sento di dire si spinge decisamente oltre. Infatti Oppo Find X5 tutta la serie dispone di tutte le funzioni più innovative del settore quindi sia da un punto di vista tecnico ma anche da un punto di vista estetico un’estetica alle donne che al nostro smartphone ha un design raffinato moderno e curato in ogni minimo dettaglio.

Luca Viscardi: Tra l’altro stavo leggendo nei giorni scorsi un po di dettagli ad esempio il fatto che per realizzare la parte posteriore con questo vetro che è curvato in modo estremo ci vogliono più di 160 ore. è impressionante come come dettaglio è vero.

Adolfo Binni: In realtà sono 168 le ore per create in realtà non proprio vetro ma è ancora meglio perché parliamo di una scocca in ceramica conto che la ceramica è molto molto più resistente e grazie a questa caratteristica di questa scocca in ceramica abbiamo anche un device che è elegante ma soprattutto anche resistente e resistente agli urti e all’acqua è un device plastificato p 68 quindi è una delle caratteristiche che lo abilita quelli che sono la riparazione da urti e da Ed e dall’acqua scocca che possiamo trovare in ceramica sia bianca che nera quindi avrà la doppia versione di colori sono elegantissimi invece infatti Invito tutti i telespettatori ad andare sul nostro sito a vedere il design di questo prodotto e attraverso le dicevo anche una scocca che poi racchiude un display AMOLED incredibile parliamo di un display da 7 pollici a 10 bit di colori. Il primo prodotto che mi sento di dire non solo scatta foto a un miliardo di colori ma mi riesce mi dà anche la possibilità grazie a questo display di godermi queste foto a un miliardo di colori anche sul display per godermi ogni minima sfumatura.

Luca Viscardi: Ecco io devo dire che sto provando in questi giorni dopo Phoenix 5 Pro è una delle cose che mi ha colpito è la capacità di elaborazione proprio del nuovo processore per le immagini. Per voi che ascoltando magari non conoscete tutti i dettagli fino in fondo. I sensori fotografici che sono simili a quelli dello scorso anno 50 megapixel ma cambiano molti dettagli tra cui il fatto che ci siano le lenti in vetro quindi cambia l’effetto della narrazione così come viene chiamata quando viene scattata la foto ma soprattutto c’è un nuovo processore che si chiama Mary Silicon per l’elaborazione delle foto. Io Adolfo devo dire che quello che ho trovato veramente impressionante è ciò che questo smartphone è in grado di fare quando c’è poca luce perché quello che cattura lo smartphone e ciò che vede l’occhio cosa che non capita quasi mai. Quando si scatta di notte questa è davvero quasi una magia.

Adolfo Binni: Sì è una magia come dicevi tu Luca grazie a questo processore viene chiamato e in più quindi al processo unit con un processore proprietario di Oppo dedicato alla Magic Mary Silicon x tu pensa è un processore in grado di effettuare 18 trilioni di calcoli al secondo. Giusto per darti per dare un’idea un normale un processore simile rispetto a quelli che sono i competitor l’elaborazione di calcoli al secondo sono 15 milioni quindi ben oltre quelle che sono elaborazioni di calcolo di un normale processore. è interessante anche vedere il nome di Mary Silicon se tu ci fai casto perché si chiama in questo modo.

Adolfo Binni: in realtà deriva dalle fosse delle mariane che è il punto più basso della terra e questo voler indicare il popolo ha la capacità di calcolo di andare in profondità in più. Altra caratteristica secondo me è da non sottovalutare ma l’icona come dicevi tu non solo elaborazioni di calcolo ma anche un risparmio della batteria in maniera eccellente. Queste caratteristiche perché da noi hanno raggiungono un ulteriore sfida soprattutto non tanto nell’ambito fotografico ma soprattutto nel campo dei video. Oggi può fare dei video i video fatti in maniera professionale è un po la sfida del 2022. Ebbene grazie a quelle che sono tutte le componenti della Camera del device più il processore alle lenti e grazie anche al processore siamo in grado di effettuare video notturni di altissimo livello in 4K perché l’obiettivo è quello di venire incontro alle esigenze dei consumatori e può garantire anche nella fase dei video una qualità di dettaglio dell’immagine sono tipiche della fotografia.

Luca Viscardi: Devo dire che proprio questi giorni provando questo dispositivo ho avuto modo proprio di verificare sul campo la bontà del risultato di foto e video in particolare ad esempio nei giorni scorsi ho scattato la foto di un’insegna al neon con diversi smartphone e la cosa incredibile il risultato di Oppo che riusciva a mostrare proprio il tubo neon all’interno dell’insegna mentre gli altri bastavano un po l’immagine no c’era il sensore la bruciavano davvero. Un risultato impressionante. L’altra cosa che mi ha colpito molto Adolfo devo dire è la velocità di ricarica di questo smartphone oltre il 50 per cento in 12 minuti. Veramente sarà difficile riuscire a scaricarlo.

Adolfo Binni: Giornate si è un po il nostro cavallo di battaglia noi diciamo abbiamo una batteria non solo dura tantissimo ma grazie alla tecnologia di Super Bock siamo in grado di ricaricare la batteria in maniera velocissima ma addirittura ti do un altro dato il 100 per cento in 35 minuti quindi il tempo di una colazione è di un caffè e il prodotto il device è pronto e completamente carico.

Luca Viscardi: Quindi questi sono i dettagli di massima di fare DivX 5 Pro che arriva in Italia insieme ad un fratello più piccolo che ho 5. In cosa si differenziano i due dispositivi

Adolfo Binni: ma allora cambiano solo l’aspetto del processore nel senso che sia il Find X5 pro che x 5 hanno una doppia camera principale da 50 megapixel ed entrambi su questo anno abbiamo chiuso una partnership interessantissima sull’aspetto fotografico con assemblaggio assemblato probabilmente per un nome per i più non non conosciuto ma in realtà per gli appassionati di fotografia è il massimo del comparto fotografico giusto per dare due nomi su assemblato due curiosità di assemblaggio è stata la prima fotocamera a essere andata sulla Luna e fotografata la terra ma soprattutto visto che siamo in Italia assemblata è una delle fotocamere più usate dai fotografi per scattare il calendario Pirelli quindi una partnership di altissimo livello che garantisce sia sul 5 che sul 5 Pro il massimo del comparto fotografico dove invece cambia leggermente e che sul 5 però abbiamo comunque invece il processore di ultima generazione Snapdragon quindi lotto 0 1 quindi il 2022 quindi un processore di dare veramente il massimo nell’elaborazione di tenere di far lavorare il prodotto sotto stress ma con un risparmio energetico veramente interessante.

Luca Viscardi: Benissimo allora noi siamo in attesa di nuovi smartphone e tra l’altro siete super attivi con Oppo in questo periodo con tantissime partnership è nata anche una nuova community avete e nuovi testimonial cominciamo dalle partnership ad esempio con il Milan. Giusto.

Adolfo Binni: Sì esatto Noi abbiamo l’obiettivo è sempre un po venire incontro a quelle che sono le passioni degli italiani e le passioni sono lo sport il calcio e il motore ma anche ovviamente musica e arte. Quella di servitù prima abbiamo chiuso una. Partnership con il Milan quindi che fermeremo anche quest’anno quindi ha preso non solo il campionato dell’anno scorso ma anche quest’anno quindi ci sta dando tantissime soddisfazioni e noi siamo anche meno partner di Lamborghini. Gli appassionati di auto e l’anno scorso tra parentesi invece nel contesto sport lo abbiamo fatto tanti se parte una partnership importante e interessante anche con con con RedBull.

Luca Viscardi: C’è da dire che dopo aver provato proprio grazie ad una Lamborghini sono tornato a casa ho preso la mia auto A CALCI L’ho buttato in un fosso prima o poi la recupererà. Ma c’è anche una parte del mondo musicale con Elodie giusto.

Adolfo Binni: Sì noi lo abbiamo l’anno scorso abbiamo abbiamo chiuso questa partnership con Elodie ci ha dato veramente e abbiamo lavorato veramente benissimo perché lei abbiamo è stata la testimonial della serie Reno quindi con Renault 6 quindi abbiamo abbiamo fatto dell’attività con Elodie e probabilmente proveremo a riconfermare la partecipa anche quest’anno con Elodie.

Luca Viscardi: L’ultima cosa che invece volevo chiederti riguardo alla community ne avete lanciato una anche da noi in Italia. Cosa possono fare gli utenti attraverso la vostra community.

Adolfo Binni: Sì abbiamo lanciato a novembre un e-commerce un opposto ora legato alla community. La community è un luogo a cui ci teniamo veramente tanto nel senso è il classico posto virtuale dove tutti e tutti i nostri consumatori ma anche non consumatori appassionati di tecnologia possono conoscere e scoprire quello che il mondo sia da un punto di vista tecnologico ma anche da un punto di vista delle novità. Come dire delle piccole delle piccole chicche che non tutti non tutti conoscono ma soprattutto è anche possibile in questo caso più una ulteriore possibilità fra i nostri clienti o comunque gli appassionati di tecnologia che all’interno della community quindi sono attivi riescono ad accumulare punti e questi punteggi che all’interno della community si accumulano in buoni sconto per acquistare quindi prodotti Oppo all’interno dello store quindi come Invito tutti gli appassionati di tecnologia a seguirci all’interno della community e a conoscere sempre di più il nostro meravigliosi prodotti.

Luca Viscardi: E allora grazie Adolfo per il racconto di oggi della nuova famiglia delle attività di questo periodo di Oppo anche nel nostro Paese Adolfo bimbi che era Product Marketing di Oppo Italia spero di ritrovarli prestissimo buona giornata e buon lavoro.

Adolfo Binni: Grazie a te una buona giornata e buona giornata a tutti i telespettatori.


Registrati gratuitamente per ascoltare il nostro podcast su | Apple Music | Google Podcast | Spotify | Spreaker | Amazon Music | TuneIn |


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.