Come ottimizzare la durata della batteria di Apple Watch

Redazione Web9 Luglio 2022
ottimizzare-durata-batteria-apple-watch-mistergadget-tech

Se hai problemi con la durata della batteria del tuo Apple Watch abbiamo una serie di consigli utili che ti possono aiutare ad ottimizzare le prestazioni.

Come tutti in tutti i dispositivi elettronici, è normale che il tuo Apple Watch prima o poi finisca per esaurire la batteria. Questo può accadere durante quelle interminabili giornate in cui si esce di casa la mattina presto e si torna la sera tardi: il tema dell’autonomia di Apple Watch esiste dal giorno in cui lo smartwatch the Apple è stato presentato al mercato, rispetto a molteplici altre migliorie introdotte negli anni e i salti quantici fatti per alcune delle sue prestazioni, in termini di autonomia poco è cambiato nel corso del tempo.

Quanto dura la batteria di Apple Watch?

Non bisogna farsi illusioni: la batteria di Apple Watch dura al massimo un giorno, difficilissimo riuscire ad arrivare anche solo alla metà della seconda giornata di utilizzo. Questo comportamento non va considerato un difetto, ma un limite fisiologico dato dalla combinazione tra capacità della batteria stessa e funzioni che l’orologio sfrutta, in particolare per alimentare i molteplici sensori di cui è dotato. Si può quindi tranquillamente dire che la durata corretta della batteria dell’Apple Watch è quella di un giorno, mediamente tornerai a casa con il 15 o 20% di autonomia, difficile andare oltre queste soglie

Tuttavia, se la durata della batteria è poco prestate e si esaurisce regolarmente prima di tornare a casa, può essere che tu stia utilizzando in modo sbagliato le funzioni dello smartwatch di apple, oppure può essere che tu possa attivare una serie di piccoli accorgimenti per risolvere la questione. 

Se hai problemi dunque con la durata della batteria del tuo Apple Watch questi sono i nostri suggerimenti: puoi in primo luogo visitare la pagina di supporto ufficiale di Apple Watch sul sito di Apple.

Aggiorna costantemente Apple Watch

Uno dei modi migliori per ottimizzare la durata della batteria di apple watch è effettuare costantemente gli aggiornamenti di sistema. Tutta la tecnologia per rimanere perfettamente funzionante, necessita di essere aggiornata al software più recente. Questo vale anche per l’Apple Watch.

Affinchè il tuo smartwatch si aggiorni automaticamente dovrai modificare le impostazioni. Ecco come fare.

  • Da iPhone, apri l’app Watch
  • Tocca su “Generale”
  • Seleziona “Aggiornamento software”
  • Vai a “Aggiornamenti automatici” e attiva l’opzione

In questo modo Apple Watch installerà automaticamente gli aggiornamenti software durante la notte. Per far si che il processo vada a buon fine lo smartwatch dovrà essere in carica, e vicino ad iPhone. 

Porta sempre con te l’iPhone abbinato

Un altro metodo per ottimizzare la durata della batteria di Apple Watch consiste nell’avere sempre con se lo smartphone abbinato. 

Apple Watch tende a scaricare più velocemente la propria batteria quando non è collegato all’iPhone abbinato. Soprattutto quindi quando sai che starai fuori casa per molto tempo, porta con te il tuo iPhone.

È importante sottolineare che se si usa un Apple Watch con il collegamento alla rete cellulare, il consumo di energia dato dalla connessione alla rete mobile è superiore a quello per la comunicazione via Bluetooth con il proprio smartphone.

La connessione alla rete cellulare viene automaticamente disattivata quando ci troviamo in prossimità del nostro iPhone, ma per sicurezza potrebbe essere utile mettere in modalità aereo la connessione cellulare dell’orologio.

Disabilita il sollevamento del polso

Sebbene il sollevamento del polso sia una funzione comoda ed intelligente, al tempo stesso non è perfetta e presenta alcuni inconvenienti: per chi non lo sapesse, questa è l’opzione che permette di accendere il display e di mantenere Siri in ascolto ogni volta che si solleva il braccio e si porta il polso vicino alla testa.

Se durante la giornata ti capita spesso di alzare le braccia o di gesticolare molto, la funzione di sollevamento del polso probabilmente rappresenterà uno dei principali fattori di consumo della tua batteria. Sarà dunque utile disattivare tale funzionalità. Ecco come:

  • Sul tuo iPhone, apri l’app Watch
  • Tocca “Display e luminosità”
  • seleziona “Riattivazione al sollevamento del polso” e disabilità la funzione.

Una volta disabilitato, dovrai toccare il display, ruotare la corona o premere il pulsante laterale per visualizzare l’ora. Questa è una differenza sostanziale: non sarà più infatti possibile guardare l’ora con un semplice movimento di rotazione del polso. È vero che si riduce drasticamente il consumo di batteria, ma lo è altrettanto che si peggiora drasticamente l’esperienza d’uso.

ottimizzare-durata-batteria-apple-watch-mistergadget-tech

Limita le notifiche 

Alcune notifiche, come gli avvisi di posta e le notifiche dei social media, possono comportare un elevato consumo della batteria dello smartwatch. Inoltre molto spesso si tratta di notifiche davvero inutili.

Ecco perchè per ottimizzare la durata della batteria del tuo apple watch un’ottima soluzione potrebbe essere quella di limitare le notifiche.

Disattivando questi avvisi Apple Watch smetterà di “controllarli continuamente”, e non dovrà nemmeno inviarti un avviso tattile o illuminare lo schermo. Tutto questo produrrà un risparmio di batteria. Andiamo dunque a vedere come disabilitare le notifiche per le app su Apple Watch

  • Da iPhone, apri l’app Watch
  • Vai alla sezione “Notifiche”
  • Nella sezione “Mirror iPhone Alerts” scorri verso il basso e disabilità le app da te scelte

Anche in questo caso, bisogna trovare il corretto equilibrio tra giusto funzionamento dell’orologio, sua fruibilità ideale e consumi di energia. Corriamo altrimenti ancora una volta il rischio di aumentare l’autonomia di Apple Watch, ma di ridurre drasticamente l’utilità d’uso.

Su questo fronte è importante perdere qualche minuto per capire quali applicazioni siano per noi davvero importanti e quali notifiche possano essere davvero significative sul polso. In molti casi, alcune applicazioni consegnano notifiche che sono poco rilevanti o le cui informazioni richiedono comunque di accedere al cellulare per avere un quadro completo.

Dopo un po’ di tempo, noi abbiamo ad esempio tolto tutte le notifiche dei social network, su cui abbiamo scarso controllo, che vengono consegnate con una frequenza elevatissima e per questo possono essere una delle ragioni di consumo elevato della batteria.

Scegli il quadrante giusto

La maggior parte delle persone probabilmente non è consapevole di quanto il quadrante dell’orologio influisca sulla durata della batteria. È invece dimostrato che questo influisce in modo significativo sul consumo.

Il nostro primo consiglio è quello di evitare di utilizzare quadranti dell’orologio che presentano grafiche complesse, in movimento. Le sezioni “Semplice”, “Numeral Duo” o “X-Large” sono la soluzione migliore.

In questo caso bisogna tenere conto del parametro che più frequente è

l’aggiornamento delle informazioni sul quadrante, più alto è il consumo di energia. Questo tipo di consumi è sceso drasticamente nel corso degli anni con il succedersi dei modelli di Apple Watch.

Come evitare di rovinare la batteria di Apple Watch?

In passato ti avrebbero detto di evitare di caricare solo parzialmente la batteria dell’Apple Watch, oppure di evitare di fare periodi di ricarica molto breve. In realtà, oggi questo tipo di rischio non si corre più, ma è bene evitare di continuare a ricaricare il proprio orologio quando non si è raggiunta una soglia bassa della batteria. Meglio far scaricare quasi del tutto l’orologio e poi effettuare una ricarica completa che fare delle micro ricariche continue.

A seconda della versione di Apple Watch che si possiede, potrebbe essere utile cambiare la modalità di ricarica: con le versioni più recenti di Apple Watch, Watch 6 e Watch 7, è sicuramente indicato caricare l’orologio prima di dormire, oppure quando ci si sveglia prima di uscire di casa, perché il tempo di ricarica è sensibilmente più corto. Ci vuole circa un’ora per effettuare una ricarica completa: in questo modo si può sfruttare fino in fondo l’autonomia di Apple Watch, ma si possono anche sfruttare tutte le funzioni di misurazione del sonno di cui è dotato.

Come si vede lo stato di salute della batteria di Apple Watch?

Per capire se si sta usando correttamente il proprio Apple Watch e si sta ricaricando la batteria nel modo indicato, basta controllare lo stato della capacità. Per farlo, bisogna entrare nelle impostazioni di Apple Watch direttamente dall’orologio, cliccare sulla voce batteria e quindi selezionare Stato della batteria. La percentuale indicata, vi segnalerà a quale capacità può arrivare l’Apple Watch dopo una ricarica, rispetto a quella che aveva quando è stato acquistato.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.