Le prime impressioni su DJI Action 2, action camera super compatta

Luca Viscardi28 Dicembre 2021
DJI Action 2 in prova

Per molti anni, quando abbiamo pronunciato la parola “action cam”, abbiamo immediatamente pensato a GoPro, tanto è vero che questo dispositivo ha addirittura assorbito quel marchio come nome proprio, ma forse quell’egemonia oggi ha trovato un concorrente molto agguerrito nella nuova DJI Action 2, soluzione con molti dettagli davvero singolari.

Cominciamo con il fatto che la sua dimensione è estremamente compatta, in pratica un piccolo parallelepipedo la cui superficie frontale è interamente occupata dal sensore per le foto e le riprese video, mentre la parte posteriore è uno schermo quasi privo di cornici.

DJI Action 2

I magneti per i supporti

Non è la prima volta che vediamo una forma di questo genere, la stessa GoPro aveva realizzato un dispositivo simile qualche anno fa, ma è la prima volta che troviamo una soluzione comoda e incredibilmente versatile come l’attacco magnetico di cui DJI Action 2 è dotata.

Alla base della piccola action come ci sono infatti alcuni terminali che sono circondati da un potentissimo magnete, che viene ulteriormente rinforzato da alcuni ganci di sicurezza, che rendono il sistema comodissimo, non solo per abbinare un blocco batteria, oppure un secondo display, ma anche per agganciare la action CAM DJI Action 2 ai supporti da auto e moto, oppure al casco per la bici e gli sci.

DJI Action 2

La scelta di una struttura modulare non è in assoluto una novità sul mercato, perché già Insta360 aveva proposto qualcosa di simile.

Non solo, perché grazie a questo sistema basato su magneti questo dispositivo si può letteralmente indossare per fare delle riprese che garantiscano una visuale in prima persona, che si può ottenere anche grazie ad un altro accessorio che è comodissimo da usare come una fascia da portare in testa.

DJI Action 2 è waterproof, ma la protezione non si estende agli accessori: con il suo blocco della videocamera vi potete tuffare in acqua, semplice agganciate un secondo schermo oppure il pacco batteria avete bisogno dell’involucro esterno opzionale.

Le prime impressioni su DJI Action 2, action camera super compatta

La qualità video

Nei primi minuti di utilizzo di DJI Action 2 ci siamo un po’ spaventati: abbiamo un po’ frainteso il modo corretto con cui utilizzare la “collana” che si trova nella confezione e le prime immagini dopo aver “indossato” la camera erano quanto meno deludenti.

In realtà avevamo indossato in modo sbagliato quel tipo di supporto: una volta posizionato nel modo corretto abbiamo potuto apprezzare la buona qualità di ripresa di DJI Action 2, che ha uno dei suoi pregi nella ampiezza di ripresa che arriva a 150°, una delle soluzioni più efficienti del mercato se non si passa al segmento delle videocamere a 360°.

La stabilizzazione può essere fatta in due modi, una è quella del controllo del movimento sia verticale che orizzontale, l’altra invece gestisce l’allineamento delle immagini rispetto alla linea dell’orizzonte: vuol dire che quando si ruota la videocamera l’immagine rimane sempre allineata con un immaginario tratto parallelo al terreno.

DJI Action 2

È possibile fare riprese fino a 4K con 120 frame al secondo, in questo caso sfruttando uno zoom digitale che può arrivare al 2X; se si usa invece la definizione 1080p lo zoom digitale può arrivare a 4X.

Ciò che bisogna sottolineare è la semplicità con cui è possibile controllare DJI Action 2, grazie ad un menù molto semplice, che si naviga senza difficoltà: non ci sono troppi livelli sovrapposti e le voci sono indicate in modo chiaro ed intuitivo.

La potenza della app DJI Mimo

Uno dei principali punti di forza di DJI Action 2 è l’applicazione disponibile per la sua gestione e per il controllo di alcune delle sue funzioni vitali. DJI Mimo rappresenta in assoluto una delle migliori app oggi in circolazione a supporto di action CAM, grazie anche alla presenza di un editor di video, basato su intelligenza artificiale, capace di realizzare montaggi di elevata qualità con pochi semplici click.

I video che si ottengono con questo genere di montaggio automatico non possono soddisfare necessità professionali, ma per la condivisione social, per la presentazione di contenuti ad amici e conoscenti, volendo anche per esigenze aziendali “basilari” sono più che accettabili.

Altro elemento fondamentale in un action CAM è la sua batteria, nel caso di DJI Action 2 si arriva ad una autonomia di circa 70 minuti quando si gira con definizione full HD e 25 frame al secondo. Sì sì aumenta la definizione, aumentano i consumi, tra l’altro con un aumento anche della temperatura del dispositivo, che in alcuni casi risulta significativo

Quando si aggiunge il blocco della batteria si arriva addirittura a tre ore di durata delle riprese, sempre con definizione full HD.

DJI Action 2 indossata

DJI Action 2 è un ottimo prodotto

La action camera DJI Action 2 si trova oggi on line nella versione combo con doppia batteria a poco più di 350 euro, a fronte di un prezzo ufficiale che è 399 euro, mentre per la versione con schermo doppio si arriva a 494 euro. La versione “semplice” con la sola action cam, si trova (a fatica) ad un prezzo di poco superiore ai 300.

I prezzi, possiamo dire senza timore di smentita che DJI Action 2 entra letteralmente a gamba tesa nel mercato delle action cam, come un’ottima alternativa ai “soliti noti”.

Nei prossimi giorni vi presenteremo la nostra recensione completa, per mostrarvi cosa sa fare.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.