Video recensione auricolari bluetooth Nothing Ear 1

Luca Viscardi2 Ottobre 2021

Oggi vi presentiamo la video recensione degli auricolari bluetooth Nothing Ear 1, la creazione di Carl Pei, che qualche anno fa fondò OnePlus con Pete Lau.

Vi abbiamo presentato la nostra recensione degli auricolari Nothing Ear 1 quando sono usciti, ma nel frattempo molte cose sono successe e l’azienda di Carl Pei ha venduto addirittura 100.000 pezzi di questi dispositivi audio.

A proposito di questo traguardo, lo stesso Carl Pei ha rilasciato una dichiarazione nei giorni scorsi, che vi riportiamo.

“Siamo davvero grati per l’accoglienza ricevuta sul mercato dai nostri auricolari ear (1), il primo prodotto ideato e sviluppato da Nothing.

L’aver raggiunto le 100.000 unità vendute è per noi un traguardo piccolo ma allo stesso tempo importante, e di conseguenza stiamo aumentando la produzione per soddisfare le crescenti esigenze del mercato.

Non vediamo l’ora di mostrare al mondo una parte sempre più ampia dell’ecosistema di Nothing e, nel frattempo, ci auguriamo che sempre più persone possano avere esperienze positive con gli ear (1)”.

Siamo onestamente felici per il risultato raggiunto da Nothing, perché l’azienda esprime un livello qualitativo molto alto, con caratteristiche interessanti sia sul fronte del design che quello del suono.

Parliamo di auricolari bluetooth, probabilmente il video di Nothing Ear 1 non sarà d’aiuto per cogliere la qualità dell’audio che viene garantita agli utenti, ma di sicuro si può apprezzare la cura dello stile e dei particolari.

Sul fronte del suono, invece, vi dovete fidare delle nostre impressioni, ma possiamo assicurare che questi auricolari bluetooth Nothing Ear 1 hanno un rapporto qualità prezzo davvero eccellente.

Il prezzo di 99 euro è di grand lunga inferiore a quello di molti concorrenti, rispetto ai quali non presentano mancanze o difetti.

Se state cercando nuovi auricolari da comprare, questa è un’ottima opzione da considerare.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover