Recensione router Wifi 6 D-Link EXO AX5400, addio zone d’ombra

Luca Viscardi11 Ottobre 2021
Ogni volta che abbiamo l'occasione di farlo, vi ricordiamo che oggi il modem e il router sono i due elementi centrali per le connessioni domestiche, un po' come il motore della vostra automobile.

Con la recensione del router D-Link EXO AX5400 torniamo a parlare di un tema che ci sta particolarmente a cuore, quello cioè della scelta del router che mettiamo dentro casa.

Ogni volta che abbiamo l’occasione di farlo, vi ricordiamo che oggi il modem e il router sono i due elementi centrali per le connessioni domestiche, un po’ come il motore della vostra automobile.

Non avrebbe senso mettere ruote ribassate cerchi larghi, alettoni, soluzioni aerodinamiche fantascientifiche per poi usare un motore a due tempi di cilindrata bassissima.

Modem e router sono il vostro motore, sono il cuore pulsante di una casa, un ufficio, un’attività connessi, in cui diventa sempre più importante anche il dettaglio del processore con la sua capacità di calcolo.

Nel caso di D-Link EXO AX5400, potremmo aprire una lunga disquisizione sul perché modem router abbiano nomi impossibili per cui è veramente complicato riuscire a memorizzare quale modello si vorrebbe comprare.

Dopo aver promosso qualche anno fa, primi in Italia, la campagna per il modem libero, probabilmente ora ne lanceremo un’altra per liberare i modem e i router dai loro orridi nomi.

Recensione router Wifi 6 D-Link EXO AX5400

Uno dei primi elementi da sottolineare con la prova del router D-Link EXO AX5400 è che parliamo di un router, non di un modem. Questo significa che per la connessione ad Internet vi servirà un ultimo anello, quello del modem, che verosimilmente vi viene fornito dal vostro operatore.

Dal vostro modem, con un semplice cavo ethernet, vi collegate all’ingresso del router D-Link e da quel momento è tutto nel mani di EXO AX5400. La recensione del router D-Link EXO AX500 è partita proprio da lì.

Recensione router Wifi 6 D-Link EXO AX5400 dettaglio luce

Ci sono diversi elementi che dobbiamo evidenziare, in primo luogo la compatibilità con lo standard Wifi 6: abbiamo scritto e sottolineato, riscritto e sottolineato nuovamente, secondo noi oggi la compatibilità con il Wi-Fi sei è una condizione indispensabile per la scelta di un modem o router.

Non avrebbe alcun senso acquistare oggi un router senza questo tipo di compatibilità, che garantisce più efficienza con un numero di dispositivi collegati più elevato.

Oltre a questo, D-Link EXO AX5400 è dotato di ben sei antenne ad alto guadagno per una copertura ottimale degli spazi, la promessa di the link e addirittura di poter gestire oltre 200 m quadri di copertura con un solo dispositivo. Bisogna poi vedere sul campo quale è la disposizione degli ambienti per verificare che questa cifra sia davvero attendibile.

Ci sono quattro porte Ethernet gigabyte per utilizzare un collegamento cablato ad altissima velocità, ma bisogna sottolineare anche la presenza di una porta USB 3.0 e una seconda porta USB 2.0.

Recensione router Wifi 6 D-Link EXO AX5400 porte ethernet

Un altro particolare che va sottolineato è quello della presenza di un processore triple core, che dovrebbe garantire una capacità di conversione di alta efficienza, dettaglio oggi molto importante per un router.

All’interno di questi dispositivi va infatti realizzata una conversione dei dati per la trasmissione verso la rete che questo genere di processo deve essere garantito da un sistema potente ed efficiente.

In passato non abbiamo mai guardato il dettaglio del processore di un modem ma per le nostre prossime scelte sarà necessariamente un dettaglio di cui tenere conto.

Dunque: 4 porte LAN, 1 Porta WAN, 2 porte USB di standard diverso, 6 antenne ad alto guadagno, 1 processore triple-core: questa la dotazione base del router D-Link EXO AX5400.

Il processo di configurazione del router è molto semplice, viene fatto utilizzando l’applicazione D-Link WIFi, che spiega passo passo cosa bisogna fare per scegliere il nome della rete, una password, una password di accesso per il modem e poi permette di regolare tantissime funzioni, molte delle quali, probabilmente non rientreranno mai nelle attività svolte dagli utenti non specializzati.

L’utilizzo è veramente particolarmente semplice e può essere fatto anche attraverso la voce, sfruttando uno degli assistenti virtuali disponibili, tra Alexa e l’assistente virtuale di Google.

Attraverso la voce è possibile accendere e spegnere il Wi-Fi ospiti, oppure riavviare il router, lanciare l’aggiornamento del software, o farsi ripetere il nome e la password della rete ospiti.

Per il resto, la maggior parte degli utenti non faranno altro che inserire una password e sfruttare tutta la potenza che questo modem mette a disposizione.

Tra le molteplici opzioni del software c’è anche quella della gestione della qualità del servizio che viene fatta automaticamente, per ottimizzare il flusso di dati ai diversi dispositivi connessi.

Non solo, perché ci sono anche alcune opzioni molto interessanti come quella chiamata TWT, Target Wake Time, che dialogando con i dispositivi connessi permette di ridurre il consumo di batteria. Questa è una delle opzioni più intelligenti in assoluto introdotte con il Wi-Fi 6: il punto di accesso può misurare quando un dispositivo di smart come è realmente in funzione, o in quali orari esercita un’attività sulla rete e quindi governare la sua accensione e il suo spegnimento in funzione dell’utilizzo.

Questo significa, ad esempio, che alcuni prodotti che vengono usati durante la notte possono essere spinti durante il giorno per conservare a lungo la carica della batteria.

Recensione router Wifi 6 D-Link EXO AX5400 immagine frontale

Il lavoro più “complesso” reso necessario dalla recensione del router D-Link EXO AX5400 è stato senza dubbio quello della configurazione, anche se in realtà non c’era alcuna complessità.

Questo, in realtà, ci serve per sottolineare come utilizzare questo router sia particolarmente semplice, perché una volta configurato il resto lo fa tutto da solo.

La conversione tra banda disponibile e velocità erogata sulla rete Wi-Fi è più che buona, così come completa e anche la configurazione per chi invece ha bisogno di un’istallazione un po’ più sofisticata in cui si governano gli intervalli di numeri IP, si usa magari un IP fisso per il router all’interno di una rete aziendale.

Diamo per scontati altri dettagli, come quello dello standard di sicurezza, perché questa generazione di router ovviamente dispone dello standard WPA3.

Per completare la recensione del router wifi 6 D-Link EXO AX5400 possiamo dirvi che questo è un dispositivo di buona qualità: sul mercato ci sono prodotti più adatti ad un mercato business, ma per la copertura domestica potete affidarvi a D-Link senza timori.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover