Recensione OPPO Band Style, quasi perfetta, ma un po’ cara

Luca Viscardi6 Maggio 2021
Recensione OPPO Band Style, quasi perfetta, ma un po' cara

Ancora una volta, la recensione OPPO Band Style ci ha dato lo stimolo per svolgere un po’ di attività sportive, oltre ad averci regalato svariate soddisfazioni.

Questo primo tentativo nel segmento delle smartband da parte di OPPO ha sicuramente portato un dispositivo interessante a disposizione degli utenti, con delle caratteristiche sicuramente interessanti, l’unica perplessità che abbiamo e nella sua capacità di competere con marchi già blasonati in questo segmento il cui prezzo è sensibilmente più basso.

Se ignoriamo questo aspetto del prezzo, non possiamo che dirci soddisfatti del nuovo tracker di OPPPO, che è preciso nella misurazione delle attività ed è in grado di registrare il battito cardiaco e l’ossigenazione del sangue.

Per usare questo dispositivo è necessario installare sul proprio telefono l’applicazione Hey Tap Health, saremmo curiosi di conoscere l’origine del nome di questa applicazione, abbastanza singolare.

Importante sottolineare che come in molti altri dispositivi con la stessa fascia di prezzo, non c’è un sensore GPS, viene sfruttato quello del telefono quando si vuole tracciare la propria attività.

Cosa ci piace

Aspetto principale che vogliamo sottolineare è quello del display, perché OPPO Band Style offre una soluzione con un piccolo pannello AMOLED, facilmente leggibile in tutte le situazioni, con bei contrasti dei colori.

Lo schermo è microscopico rispetto a quello offerto da alcuni prodotti concorrenti, ma questo rappresenta allo stesso tempo un piccolo difetto, oppure un vantaggio per chi vuole un dispositivo molto leggero e facile da trasportare. OPPO Band Style pesa infatti solo 10.3 grammi, senza cinturino.

Al peso minimale si oppone lo spessore da oltre 1 cm, che non è abituale in dispositivi di questo genere. Questo dettaglio però non inficia l’usabilità di OPPO Band.

Un altro dettaglio gradito è il fatto che la misurazione dell’ossigenazione del sangue, il famigerato saturimetro diventato famosissimo con l’arrivo della pandemia, funzioni davvero.

Abbiamo provato diversi dispositivi in cui capitava di dover provare cinque o sei volte a misurare prima di ottenere un risultato, bisogna invece ammettere che nel caso di OPPO Band Style la rilevazione è precisa e puntuale.

Ci sono più o meno 12 attività sportive che vengono tracciate tra cui la corsa all’aperto, la corsa indoor, la corsa per bruciare i grassi, la passeggiata, il ciclismo all’aperto, il ciclismo indoor, il cricket, il badminton, il nuoto in piscina, lo yoga.

La presenza di sport come il cricket e il badminton ci fanno capire che il mercato asiatico è oltre modo rilevante per questo dispositivo, perché queste sono attività praticate soprattutto in India.

Va sottolineata la capacità di misurare anche il nuoto, con una resistenza che arriva fino a cinque atmosfere, ovvero fino a 50 metri di profondità per 10 minuti.

Ci piacciono anche le funzioni legate allo smartphone, come quelle per respingere o silenziare le chiamate, mentre non è possibile rispondere direttamente dalla smart band che non è dotata di microfono e altoparlante.

Ci sono anche il controllo della musica e quello per lo scatto delle foto, che funzionano in abbinamento allo smartphone.

Dobbiamo sottolineare che abbiamo apprezzato la disponibilità di due diversi cinturini, con stile completamente diverso, all’interno della confezione.

La nostra preferenza va per il cinturino più sportivo, ma quello che viene usato in promozione è più adatto al pubblico femminile.

Abbiamo apprezzato anche che il funzionamento sia molto semplice, un tap sul display mostra le informazioni principali come il numero di passi fatti le calorie consumate e il livello della batteria.

Con un movimento orizzontale si passa da un quadrante all’altro, se ne possono memorizzare cinque, ma ce ne sono 40 disponibili tra cui scegliere nell’applicazione.

Quando invece si fa un movimento verticale, ci si muove nelle diverse opzioni disponibili un tap sull’icona permette di entrare nel livello successivo del menu, quindi di attivare la misurazione del battito cardiaco, quella dell’ossigenazione del sangue oppure di accedere alla misurazione delle varie attività sportive.

Segnaliamo infine che è possibile monitorare il proprio sonno, ma anche effettuare esercizi di respirazione con la guida della band.

Cosa non ci piace

Come sempre accade, i dispositivi hanno lati positivi ed altri invece negativi, in particolare OPPO Band Style ha una batteria con performance inferiore rispetto a quella di molti prodotti concorrenti.

Però, quello che ci ha colpito è che la performance è di gran lunga inferiore anche rispetto a ciò che viene promesso, perché l’azienda indica la durata della batteria in 12 giorni, ma nella nostra prova siamo arrivati a malapena a sei.

Bisogna però dire che le variabili che vengono coinvolte sono tantissime, soprattutto in termini di sensori che vengono utilizzati e anche di frequenza con cui gli stessi sensori vengono stimolati.

In realtà, con la rilevazione continua del battito cardiaco, l’ossigenazione con la controllo manuale e le notifiche da alcune applicazioni di messaggistica siamo arrivati a due giorni di autonomia.

Questo aspetto rappresenta uno svantaggio rispetto alla stragrande maggioranza dei concorrenti nella stessa fascia di prezzo ed è importante tenerne conto.

Recensione OPPO Band Style, prezzi, disponibilità, conclusioni

Senza volerlo, siamo arrivati al tema finale, che però potrebbe essere inserito anche nella lista delle cose che ci piacciono meno, perché il prezzo di OPPO Band Style di 69,99 euro è di gran lunga superiore rispetto a quello dei concorrenti, se pensate che Xiaomi Mi Band 6 viene venduta a 52 euro, con caratteristiche migliori come un display più grande.

La recensione OPPO Band Style a permesso di provare un nuovo dispositivo sicuramente interessante, che però paga il pegno rispetto alla concorrenza di una batteria meno performante e di un costo più elevato.

Esclusa la batteria, non si può dire nulla su questo dispositivo, le cui prestazioni sono al limite della perfezione, soprattutto quando si parla di misurazione dell’ossigeno nel sangue o di tracciamento delle attività sportive, perché anche il numero dei passi viene contato in modo pressoché perfetto.

Dovete scegliere voi se i due aspetti meno esaltanti rappresentino o meno un ostacolo importante per la vostra scelta.

Chi fosse interessato all’acquisto, trova OPPO Band Style cliccando qui al prezzo di 69.99 euro.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover