Moto Z Play e Motomods sulla mia scrivania!

Luca Viscardi14 Ottobre 2016
Moto Z Play e Motomods sulla mia scrivania!

Moto Z Play e Motomods sulla mia scrivania, pronti per un tour de force di quelli seri, come è giusto che sia per due novità così importanti.

Non so nemmeno io se sia il caso di affrontare separatamente i due oggetti o di considerarli un tuttuno, ma parto comunque dal telefono, perché questo Moto Z Play sarà un osso duro per la concorrenza, grazie al prezzo di 449 euro.

moto-z-play-4

E’ vero, al suo interno c’è un processore Snapdragon 625 che fa storcere il naso ai puristi dei core, ma in realtà quella scelta da Lenovo è una soluzione conveniente e funzionale. L’abbinamento con 3 gb di ram offre prestazioni più che buone e un’ottima gestione dei consumi.

Il Moto Z Play ha un display super AMOLED molto grande da 5.5 pollici, fullHD, che ha una luminosità elevata e una resa ottima anche con luminosità elevata.

Anche il display, con definizione buona ma non esagerata, contribuisce a contenere i consumi e se diamo un occhio alla capacità della batteria, di 3510 mAh, è facile capire come l’autonomia sia un punto di forza del nuovo smartphone di Moto/Lenovo.

moto-z-play

Nella confezione del Moto Z Play c’è anche una cover “magnetica” che completa l’aspetto del telefono, gradevole anche quando è nudo, con l’unico dettaglio però che l’aggancio magnetico per i motomods non è il massimo da vedere, meglio nasconderlo in qualche modo.

moto-z-play-9

moto Z play, il connettore per i motomods

La cover in dotazione riduce anche lo spessore della fotocamera, che altrimenti è un po’ sporgente.

moto-z-play-13

Non ho ancora provato a lungo le fotocamere, è un po’ presto per darvi un parere. 16 e 5 mpx dovrebbero essere un buon punto di partenza, ma come sempre quei numeri dicono tutto  e niente. Si possono girare video in 4K, nei prossimi giorni provo anche quelli.

moto-z-play-6

Sul fronte c’è anche un sensore di impronte digitali, che serve anche per accendere e spegnere il display, comodissimo per l’uso con una mano sola, anche perché i tasti di volume e accensione sono molto piccoli e si confondono perché di dimensione identica. Curiosamente, il sensore di impronte digitali non riporta alla Home quando si sta usando il telefono, per quello bisogna usare i comandi su schermo, visibili nella foto qui sopra.

moto-z-play-15

Il connettore per la ricarica è USB type-C, ormai uno standard diffuso su tutte le categorie di prodotto.

moto-z-play-11

E i Motomods? Io ho qui quello di Hasselblad, forse il più prestigioso, e il più caro con gli oltre 200 euro richiesti e credo sia l’unica forma di “modularità” che abbia un senso.

motomod-hasselblad-1

Non l’Hasselblad in sè, ma la possibilità di agganciare e sganciare moduli “a caldo” senza spegnere il telefono e con la soluzione magnetica che è un portento. Ho solo una domanda: le mie carte di credito sono al sicuro se le metto nella stessa tasca del telefono? Sappiamo che i magneti non vanno molto d’accordo con le bande delle carte di credito, ieri mi ha assalito il dubbio…

motomod-hasselblad-2

Ma torniamo ai Motomods, in particolare il True Zoom di Hasselblad: l’aggancio e l’attivazione sono istantanei, il funzionamento è di una semplicità disarmante, ma il risultato in termini di qualità delle immagini non è sempre all’altezza del nome.

Le foto in condizioni normali sono molto belle e lo zoom ottico 10x è una vera bomba, ma quando si passa a condizioni di luce scarsa le foto purtroppo  hanno molto rumore, che cresce in modo esponenziale con l’uso dello Zoom.

motomod-hasselblad-3

Il modulo Hasselblad ha un sensore da 12 mpx, che in condizioni difficili non sembra all’altezza, per lo meno non ancora. Il vantaggio dello zoom purtroppo con poca luce è annullato dal rumore catturato.

Ottimo il flash allo Xenon che è di gran lunga più efficace di quello LED di uno smartphone.

motomod-hasselblad-7

Sono solo ai primi minuti di prova, ma posso sintetizzare in questo modo: telefono super promosso, principio di funzionamento dei Motomods molto bello, risultato del True Zoom di Hasselblad in chiaro / scuro a seconda di dove si usa il sistema.

motomod-hasselblad-9

Ma è un punto di partenza molto interessante.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover