Jabra Panacast e Speak 750, kit per videoconferenze

Luca Viscardi15 Aprile 2021
Jabra Panacast e Speak 750, kit per videoconferenze

Se siete alla ricerca del kit per le videoconferenze perfetto, oggi abbiamo una soluzione per voi, con Jabra Panacast e Speak 750, ovvero una webcam evoluta per i nostri incontri online, a cui si affianca anche un altoparlante da scrivania per ottimizzare la qualità audio delle riunioni remote.

Parliamo di kit per le videoconferenze, perché in realtà il set di Jabra si compone anche di un pratico hub, grazie al quale potete connettere tutti i vostri strumenti con una sola porta USB C.

Adesso seguiamo con ordine tutti i dettagli. Jabra Panacast è una webcam evoluta che si utilizza nelle sale riunioni, con la capacità di ripresa a 180°.

Può essere utilizzata anche in sale riunioni di medie dimensioni, installandola su una delle pareti, per sfruttare la sua capacità di ripresa a medio raggio.

Questa soluzione per la collaborazione è dotata di un’intelligenza che le permette di riconoscere la presenza di persone all’interno di una stanza e quindi di cambiare il tipo di inquadratura a seconda del numero di persone da riprendere.

Oltre alle immagini che si vedono nell’applicazione che di volta in volta viene utilizzata per la video conferenza, c’è anche un indicatore LED che mostra in modo evidente quando la webcam è accesa ed è in fase di cattura delle immagini.

Attraverso il software di controllo che si chiama Jabra Direct è possibile gestire lo zoom della ripresa, ma anche altri parametri video, come il pan & tilt, la luminosità, il contrasto, la saturazione, il White balance e la definizione di ciò che viene ripreso.

La qualità delle immagini è più che buona, ma la vera comodità sta nel fatto che con una singola webcam si possa riprendere un’intera sala riunioni, permettendo di fare incontri di lavoro con le connessioni remote mantenendo la totale sicurezza perché si possono gestire anche distanze piuttosto pronunciate.

La soluzione Jabra Panacast è certificata per Microsoft Teams, che sempre di più sta diventando il miglior standard di connessione disponibile.

Jabra Speak 750 è invece un dispositivo da scrivania, il cui compito è quello di catturare la voce e di diffondere l’audio in entrata, ma la comodità di questo oggetto è data dal fatto che non solo si può collegare attraverso un cavo USB, ma può anche essere sfruttato in modalità senza fili semplicemente con il Dongle inserito nella confezione.

Jabra Panacast e Speak 750, kit per videoconferenze

Oltre ad essere utilizzato per il collegamento via USB, Jabra Speak 750 si utilizza anche per le conversazioni telefoniche, perché può gestire la comunicazione Bluetooth con il proprio smartphone.

Negli uffici di mister gadget, questo ormai è il nostro strumento di comunicazione preferito, per la qualità dell’audio che viene riprodotto ma anche quella con cui i microfoni captano la voce.

La stazione “docking” serve invece per un motivo diverso, quello cioè di ridurre il numero di porte necessarie e poter collegare contemporaneamente sia la Panacast che Speak 750, aggiungendo alla partita anche un display attraverso una porta HDMI, oppure con il connettore VGA classico.

Abbiamo provato tantissime soluzioni in questo periodo che offrono strumenti per migliorare la collaborazione, ma troviamo che quello di Jabra sia davvero il kit per videoconferenze perfetto.

Come anticipato probabilmente bisogna tenere conto del fatto che questa è una soluzione pensata per le aziende, applicabile anche ad un uso personale, ma con un costo che è immaginato per il mondo business.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover