Il miglior tablet del 2013: iPad Air

Mister Gadget Team8 Gennaio 2014

L’ho messo nel titolo così cominciamo subito a litigare ancora prima di scrivere. Il tablet più bello del 2013 è per me il nuovo iPad Air. Ne ho provati un sacco, ho visto un sacco di prodotti di alto livello, ma il nuovo iPad surclassa tutti.

Non rinuncerò alla illusione che primo poi chi legge capisca che dire che un prodotto è buono non significa che gli altri siano cattivi.

Credo che prima o poi sarò accolto da un attacco di crisi nervosa e farò una strage in un supermercato nel tentativo estremo di spiegare questo concetto.

Lo dico perché quest’anno più che mai ho provato una serie di tablet davvero di livello altissimo.

Il nuovo Galaxy note 10.1 è secondo me uno di questi, con un hardware e un software di ottima fattura.

A questo affiancherei quello che ormai è un classico, il Nexus 7 che con una prezzo molto competitivo rappresenta secondo me uno dei prodotti più interessanti per il rapporto qualità prezzo del mercato.

Come dimenticare poi il nuovo Amazon Fire HDX, che ha caratteristiche hardware davvero da competizione con il processore più potente in assoluto sul mercato e con il display con la definizione più elevata.

Insomma, la sfida si fa davvero agguerrita perché anche il Sony tablet Z secondo me ha rappresentato un altro elemento di pregio per il design e la qualità dei materiali.

Non tutti sono riusciti però a scalfire il mercato, per il fatto che purtroppo in alcuni casi si sono fatti degli errori, magari nel posizionamento di prezzo.

Continuo a pensare che prendere iPad come riferimento e produrre altri tablet, mettendoli in vendita allo stesso costo sia una specie di tentativo deliberato di suicidio.

La domanda che mi faccio spesso é quando i produttori capiranno che (per riuscire a scalfire il mercato e a generare volumi davvero elevati di vendite in un segmento in cui c’è un trionfatore assoluto ) é necessario concepire oggetti con prezzi molto più bassi.

Non è secondo me una caso che gli unici prodotti che vendono davvero bene sul mercato dei tablet, che non abbiano un marchio Apple, siano Nexus e kindle, ovvero i due oggetti con i prezzi più competitivi e aggressivi del mercato.

Per il resto la gran parte del volume generato dalle vendite dei tablet android, di cui molto si parla in questo periodo, è legato a prodotti a più basso costo con specifiche approssimative, ovvero apparati non destinati ad un pubblico molto sofisticato.

In questo contesto di mercato molto particolare, io ho trovato la proposta di Apple delle 2013 semplicemente strepitosa.

Su questo argomento vale il solito tipo di considerazione che io faccio sui prodotti di Apple, perché sono veramente annoiato da coloro che mi rispondono dicendomi che faccio determinate valutazioni perché accecato dalla passione per la mela morsicata.

Probabilmente esistono prodotti con un software più flessibile, con le specifiche hardware più esagerate, o con singoli aspetti più potenti di quelli di Pad, ma alla fine iPad air è il miglior prodotto in assoluto per l’uso semplice di una persona “normale”.

Per esprimere valutazioni su un mercato, bisogna conoscerlo molto bene e su quello dei tablet si dicono e si scrivono un sacco di stupidate.

Stupidata numero uno: le persone usano il tablet per sostituire il pc. Questo non è assolutamente vero le ricerche più recenti ci dicono che le persone usano il tablet in momenti particolari della giornata; non per sostituire il pc ma per sostituirne alcune funzioni in determinati contesti.

Stupidata numero due: le vendite dei pc scendono perché sul mercato ci sono i tablet. Anche questo è provato non sia vero, perché le vendite dei pc sono crollate semplicemente in concomitanza con la grave crisi economica ma con una relazione molto limitata con la crescita dei tablet.

Riporto questi due dati perché per capire bene quali siano i punti di forza di una prodotto che si affaccia su questo mercato bisogna capire che cosa cerchi chi compra questo tipo di oggetto.

Quello che bisognerebbe riuscire a fare quando si fanno queste analisi è sganciarsi dalle proprie esigenze ed alle proprie abitudini personali per comprendere quelle più generali.

Così facendo, sarà facile capire che anche l’obiezione secondo cui iPad è un oggetto con un sistema operativo troppo “chiuso” sia assolutamente fuori luogo per la stragrande maggioranza degli utenti.

Secondo alcune ricerche l’utilizzo principale di questo apparato è per la navigazione in Internet, la consultazione della posta elettronica e per l’uso dei giochi, tutte azioni per cui la presunta chiusura del software è irrilevante.

Dopo questa lunghissima premessa, arrivo alla motivazione per cui iPad air è secondo me il miglior prodotto in assoluto sul mercato, per la qualità dello schermo, le dimensioni, il peso e per l’autonomia della batteria.

In particolare quest’ultima, ancora oggi, non ha alcuna competizione da parte degli altri prodotti attualmente in vendita. Il Galaxy note 10,1 è migliorato molto ma è ancora lontano dai risultati della tavoletta di Apple.

Nella categoria dei 10 pollici onestamente io non vedo competizione in questo momento per l’autonomia della batteria, che è di gran lunga l’elemento più rilevante per l’utilizzo che la maggior parte delle persone fa di questo oggetto.

Concludo l’ultimo Pippone dell’anno con una nota secondo me rilevante: la maggiore competizione a cui assistiamo in questo momento nel segmento è secondo me è fantastica soprattutto per una delle parti in gioco: gli utenti!

Probabilmente nel giro di poco vedremo dei prodotti android che supereranno Apple, ma quello che penso sia positivo è che la qualità generale dei prodotti grazie a questa serrata competizione sta migliorando sensibilmente.

Buon anno a voi e al vostro tablet, con l’auspicio che nel prossimo anno ognuno trovi quello che preferisce e se lo goda fino in fondo senza dover per forza convincere me che quello che mi piace non va bene. 🙂