Huawei MateBook in prova da oggi
Computer Prodotti Recensioni Windows

Huawei MateBook in prova da oggi

Huawei Mate Book

Huawei MateBook in prova da oggi e anche se è presto per esprimere una valutazione con un senso compiuto, mi pare sia un oggetto interessante.

Trovo abbia alcuni aspetti positivi, anche se forse i 2 in 1 non hanno ancora trovato una loro precisa identità e ci vorrà qualche correzione perché possano sostituire a pieno titolo un computer portatile, così come lo conosciamo ormai da 20 anni.

Huawei MateBook
Huawei MateBook

Vi segnalo a riguardo quella che può sembrare un’inezia, ma per me fa la differenza: è praticamente impossibile usarlo appoggiandolo sulle gambe, così come è poco comodo usare a lungo la tastiera, che ha una corsa dei tasti e uno spazio complessivo a disposizione troppo ridotto per poterla sfruttare per scrivere documenti lunghi.

Huawei MateBook
Huawei MateBook

Conoscete le note tecniche di Huawei MateBook? Vi ricordo la scheda tecnica:

  • display IPS da 12 pollici, con luminosità di 400 nit
  • processore intel Core M3/M5/M7 di sesta generazione fino a 3.1 ghz
  • ram da 4 o 8 gb
  • memoria ssd da 128, 256 o 512 gb
  • batteria dichiarata di 33.7 Wh con 10 ore di autonomia
  • peso 640 grammi
  • spessore: 6.9 mm
  • sistema operativo: windows 10 home
  • lettore impronte digitali

Ci sono alcuni dettagli strepitosi, come lo spessore da 6.9 mm, che è impressionante da vedere quando il corpo del tablet non è collegato alla tastiera/cover in pelle.

Huawei MateBook
Huawei MateBook

A proposito di dotazione accessori: Huawei MateBook viene venduto in Italia a 999 euro con tastiera e penna incluse nel prezzo, una condizione diversa rispetto alla scelta fatta in USA dove invece il tablet viene venduto a 699 dollari, con tastiera, penna e dock che sono commercializzati a parte.

Non so dirvi quale offerta sia migliore, probabilmente MateBook ha un senso usato come 2 in 1, bisogna capire come verrà recepito dal mercato al prezzo di 999 euro.

Huawei MateBook
Huawei MateBook

Ma questo è un segmento che muove i primi passi in questo periodo, ha raggiunto maturazione nel 2016, prima che si apra un mercato significativo ci vorrà un po’ di tempo e forse anche qualche correttivo perché dalle prime ore di uso mi pare che troppo spesso il MateBook si “perda via”, rallentando drasticamente l’apertura delle applicazioni.

Non so se sia un problema di processore o di software, ma il risultato è che spesso l’apertura delle applicazioni è un po’ troppo lenta.

L’unico accessorio esterno, in Italia, è il dock per la connessione con apparati esterni, costa 119 euro.

Huawei MateBook Dock
Huawei MateBook Dock
Huawei MateBook Dock
Huawei MateBook Dock
Huawei MateBook Dock
Huawei MateBook Dock

La mia prova è appena cominciata, mi prendo un po’ di tempo e vi racconto le mie impressioni, soprattutto nella sfida con un  altro 2 in 1 bellissimo, il Samsung Galaxy TabPro S.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.