Un’indagine misura la fedeltà degli utenti di smartphone

Mister Gadget Team15 Marzo 2014

Il marketing moderno ha due stadi da affrontare molto importanti: il primo è quello della conquista di un cliente, il secondo, in alcuni casi anche più importante, quello della fidelizzazione dello stesso.

Una ricerca del Wall Street Journal ha misurato la fedeltà degli acquirenti di smartphone nel 2013, chiedendo loro se avessero o meno cambiato un telefono, ma soprattutto verificando se avessero cambiato marca del prodotto più recente.

Risultati qualche modo non sorprendono, dato che certificano che oltre il 70% dei possessori di iPhone è rimasto fedele alla marca, al secondo posto c’è Samsung, ma con un divario molto alto, tutti gli altri arrivano a distanza siderale.

Per la precisione, la fedeltà di Apple è delle 76%, quella di Samsung del 58%. Al terzo posto c’è invece il produttore coreano LG con il 37%,dietro il produttore del G2 HTC e Nokia con il 30%.

Nella speciale classifica della fedeltà Sony ha il 24%, Motorola il 22 e chiude invece BlackBerry con il 21%.

Va ricordato che questa indagine è stata svolta negli Stati Uniti, in Inghilterra ed in Australia. Ricordo che il significato è che 100 possessori di Sony che hanno cambiato il telefono hanno scelto in quasi 80 casi di andare verso una marca diversa. Nel caso di Motorola ed il BlackBerry forse il dato non sorprende, ma non nascondo che nel caso di Sony invece mi aspettavo un risultato del tutto diverso.

Tutto sommato il dato non ha niente di nuovo al suo interno, dato che una ricerca simile di qualche mese fa aveva misurato la percentuale di coloro che comprano un nuovo iPhone senza nemmeno conoscere le caratteristiche tecniche.

So già quello che comincerete a scrivere qui sotto, relativo agli acquirenti della mela morsicata, ma credo si tratti di discussione un po’ sterile. Il dato di fatto, che va molto oltre gli insulti è che il marketing di Apple è riuscito a costruire quel valore fondamentale nel mercato moderno che la lealtà e fedeltà alla marca.

Qual é il segreto di questa superiorità? Il prodotto? Secondo me la percezione, che é più difficile da costruire del prodotto perfetto.

Qui sotto i dati.

20140315-170407.jpg