Un’altra fuga di notizie ci porta il Samsung Galaxy S8 color oro

Luca Viscardi23 Marzo 2017

Manca ormai meno di una settimana al lancio ufficiale e un’altra fuga di notizie ci porta il Samsung Galaxy S8 color oro; rimarrà pochissimo da scoprire nell’evento ufficiale di lancio perché ormai le anticipazioni potrebbero comporre un’intera enciclopedia.

Nei giorni scorsi abbiamo visto le foto degli altri colori ufficiali, che @evleaks ha “spiattellato” come ormai ci ha abituati a fare.

Faccio notare un dettaglio, che avrete già colto: qualunque sia il colore posteriore, sul fronte rimane la cornice nera, per accentuare l’effetto “tutto schermo”, che è garantito dalle cornici invisibili e dal display che occupa praticamente tutta la superficie frontale.

Ma cosa dovremo scoprire ancora del nuovo Galaxy S8 che ancora non conosciamo? Poco e quel poco è tutto legato al software, perché lato hardware sono arrivate tantissime informazioni.

La cosa su cui io sono più curioso è quale sarà il tasto di accesso a Bixby, l’assistente virtuale: possibile che sia semplicemente un tasto a schermo sull’active display o ci sarà qualche altro tasto fisico per attivare una delle novità più attese dell’anno?

Altra curiosità è sulla fotocamera: cosa cambia e cosa viene migliorato rispetto alla versione del Galaxy S7? In questi giorni ho provato a più riprese il nuovo smartphone di Huawei P10, confrontandolo con diversi altri smartphone in circolazione e il Galaxy S7 Edge ha stravinto la sfida anche dopo un anno.

Cosa ci sarà di nuovo in S8? Quale margine di miglioramento ci può essere per una fotocamera già così potente?

La mia perplessità più grande, invece, è sulla batteria: i rumors ci dicono che avrà una capacità ridotta rispetto al modello S7 Edge, ma il display sarà più grande. Siamo sicuri sia scelta saggia? Il punto debole più evidente (l’unico) del mio telefono preferito di sempre, il Note 7, era proprio l’autonomia.

Temo fortemente che il Galaxy S8 rischi di avere la stessa fragilità. Sarebbe un peccato mortale.

Ovviamente, l’altro elemento di curiosità enorme è quello della “docking station”, che trasformerebbe il Galaxy S8 in una specie di computer, ma ovviamente Android based, con tutti i limiti che ne conseguono.

Sappiamo del connettore Type-C, della carica wireless, quale altro dettaglio ci potrebbe servire per avere il telefono definitivo? (per due settimane…)

Dai, che manca poco prima che scopriamo tutto!

 


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover