Scusate il silenzio, stavo testando il coronavirus

Mister Gadget Team4 Aprile 2020

Con un po’ di desolazione, leggo la data del mio ultimo articolo e mi accorgo che è passato un mese da quando sono entrato nel tunnel del coronavirus.

Scusate il silenzio di queste settimane, ma Mister Gadget è un semplice blog, uno spazio gestito per enorme passione e anche per divertimento da una sola persona.

Non immaginate una mirabolante redazione, con decine di collaboratori, pronti a fare copia e incolla da The Verge o da Engadget alla velocità della luce e a travolgervi di articoli, spesso del tutto inutili, nel corso di una singola giornata.

Ecco perchè, quando ho dato forfait per il maledetto covid-19, si è fermato tutto. Mi spiace, spero che possiate riprendere l’abitudine di venire ogni tanto a sbirciare queste pagine, che hanno un piglio più amatoriale e forse più artigianale delle testate più prestigiose, ma anche meno “deviazioni” commerciali, che oggi mi sembra stiano diventando un problema da porsi. E’ possibile che i dispositivi siano tutti belli?

Avremo modo, se vorrete, di parlarne, ma quello che oggi mi preme di più è dire grazie a chi segue Mister Gadget in una delle sue tante forme e in queste settimane mi ha mandato segnali di affetto, conforto e anche un po’ di energia quando mi sembrava che il mondo fosse un posto buio.

In queste quattro settimane, ho perso un sacco di presentazioni importanti: i nuovi iPad, Huawei P40, Xiaomi MI10, LG V60 e LG serie K, ho fatto giusto in tempo a vedere OPPO Find X2, che ho con me in ospedale, ma di cui non ho potuto ancora fare la recensione.

Xiaomi mi10 pro coronavirus
Xiaomi Mi10 Pro

Siamo prossimi al lancio di OnePlus 8 e chissà quanti altri prodotti che ormai saranno dietro l’angolo.

Huawei p40 pro coronavirus
Huawei P40 Pro

Nelle prossime settimane, appena riesco ad evadere dal secondo ospedale in cui mi curano per questo odiato virus, sono pronto a tornare alle prove dei dispositivi, con un po’ di preoccupazione, perché ci sono diversi prodotti che, sulla carta, mi hanno lasciato un po’ perplesso.

Come sempre, servirà impugnare ogni singolo dispositivo, per capire davvero pregi a difetti.

In linea generale, ho l’impressione che il mondo di Android stia diventando il miglior alleato di Apple con la recente politica di prezzi: OPPO 1.100 euro, Huawei 1.000 euro, Xiaomi poco ci manca, LG più o meno uguale.

Mentre iPhone 11 nella sua versione meno costosa è quasi ovunque il telefono più venduto nei singoli mercati, ad un prezzo inferiore, vengono immesse sul mercato alternative a costi superiori e devo dire la verità che mi sfugge la logica competitiva.

Capisco che in molti paesi il prezzo sia ininfluente perché assorbito dalla distribuzione dei prodotti attraverso gli operatori telefonici, ma questo vale anche per Apple.

Prezzo più basso del telefono, rata più bassa. Si torna al punto di principio.

Esprimo questo primo dubbio di base, ma aspetto di testare i prodotti per poter esprimere un parere più preciso.

Spero di poter riprendere a pubblicare con regolarità nei prossimi giorni e che per voi Mister Gadget possa rientrare nella rassegna stampa quotidiana, una di quelle testate a cui vale la pena dare un occhio quando si cerca un parere o un consiglio nell’ambito dell’elettronica di consumo, della smart home e della smart mobility.

Ancora una volta, grazie a tutti per il supporto splendido e i messaggi di queste settimane.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover