Non basta chiamarsi tg per fare informazione
News

Non basta chiamarsi tg per fare informazione

Invado la sezione radio con un tema che riguarda la tv ma nel weekend sono rimasto colpito da un aspetto in particolare che riguarda l’informazione a livello televisivo. Negli ultimi anni molti soggetti hanno avviato canali all news, dalla rai fino a sky, passando anche per molte realtà internazionali, sembrano tutti uguali ma non è così!!!

I primi due giorni della nuova guerra e i recenti fatti giapponesi ci hanno mostrato che c’è un solo canale al mondo che fa davvero informazione, si chiama CNN.

Foto

Ho vissuto il fine settimana con il telecomando in mano spaziando tra tutti i canali dell’area 500 di sky. Sky news inglese, FRANCE 24, BBC world news, fox news, rai news 24 e mi fermo qui, dimenticando forse euronews. Ci sono circa 20 fonti disponibili a cui si potrebbe aggiungere anche la serie di tg sparsi sui vari canali generalisti, ma nessuna riesce a dire e dare quello che produce la CNN: fatti, in prima linea.

In realtà i tg si mettono fuori gioco da soli: dopo aver visto il tg5 fare un marchettone ad un libro di ricette, dopo una inguardabile rubrica dal nome “gusto” ho declassato quel telegiornale a televendita, mentre al tg3 il direttore in onda con massimo D’Alema è stato corretto 4 o 5 volte dall’ospite perché diceva inesattezze. E quando l’ospite non c’è?!? Chi corregge le inesattezze?!?

Su CNN questa mattina c’erano immagini in tempo reale degli attacchi alleati, in studio analisti preparati che davano un quadro chiaro della situazione, al telefono un corrispondente locale che raccontava gli attacchi di misurata. A SKY tg 24 si rimbalzavano la palla da un cancello all’altro delle basi italiane, ripetendo le stesse cose e senza immagini dalla prima linea.

Onestamente, la CNN è su un altro pianeta. Grazie a Dio, e al satellite, non siamo costretti a mischiare le ricette di gusto con le rubriche sugli effetti del terremoto sul nostro cuore. Possiamo accedere ad una fonte di informazione e di conoscenza completa, esauriente, ultra organizzata.

Ma è così difficile “guardare ed imparare”?!? Deve essere un principio ignoto al tg1 e al tg5…

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.