Nike abbandona FuelBand, o forse no.

Mister Gadget Team22 Aprile 2014

Nel corso del weekend di Pasqua sono arrivate notizie contrastanti di ogni genere. Forse si vende la pasta Garofalo. O forse no. Forse Nike abbandona la divisione hardware e licenzia tutta la divisione hardware. O forse no.

Indipendentemente da cosa decida di fare Nike, il tema che si propone è un altro: la tecnologia indossabile è davvero interessante per il pubblico o è semplicemente un tentativo di forzare le abitudini dei produttori di hardware? O ancora: la tecnologia da indossare è semplicemente poco interessante oppure è troppo presto per valutarne l’appeal?

Di fatto, ci sono dati contrastanti: da una parte sappiamo che un americano su dieci (tra gli adulti) ha un tracker delle attività, per cui una fitness band di qualche genere. Dall’altro, però, abbiamo anche l’informazione secondo cui 1 su 2 abbandona l’oggetto qualche tempo dopo l’acquisto.

Per quanto riguarda gli smartwatch, abbiamo un dato leggermente migliore, ma un tasso di abbandono ancora altissimo: 1 su 3 lascia l’orologio intelligente dopo il suo acquisto.

In Inghilterra, sono dati di qualche settimana fa, ci sono circa 400.000 esemplari di smartwatch, di cui 136.000 sarebbero Galaxy Gear. Ma circa il 40% dei possessori avrebbe abbandonato l’uso dopo un po’, per noia o perché si erano semplicemente dimenticati di indossare l’oggetto uscendo di casa.

Ma il mercato di che dimensioni è? Sarebbe enorme, se gli utenti di palestre usassero i trackers: in Inghilterra 4.5 milioni di persone hanno un abbonamento per il fitness, negli Stati Uniti sono 45 milioni. Il numero di utenti potenziali è gigantesco, ma a quanto pare non c’è corrispondenza tra potenziale e reale interesse. Ecco perché Nike probabilmente abbandonerà il settore.

E gli smartwatch? troppo presto per dirlo, ma uno studio di Endevour Partners ci dice che per gli utenti anglosassoni sono semplicemente poco attraenti. Non hanno funzionalità sufficientemente interessanti per attrarre grandi numeri e uscire dal fenomeno di nicchia.

Già, ma cosa dovrebbero fare gli Smartwatch  per essere attraenti? E, soprattutto, quanto dovrebbero costare?!?