Le lucine di Natale interferiscono con il Wi-Fi

Mister Gadget Team2 Dicembre 2015

Lo dice OfCom, per cui possiamo fidarci: le lucine di Natale possono interferire con il Wi-Fi di casa, anche in modo sensibile.

La notizia,  in realtà, è un po’ più vasta: l’ente (che è una sorta di incrocio inglese tra il  nostro garante delle comunicazioni e il relativo ministero) ha realizzato uno studio sulla qualità della banda larga in inghilterra.

Al termine dell’analisi, si è rilevato che in sei milioni di case e di uffici si potrebbe migliorare drasticamente la qualità delle connessioni, evitando le interferenze di baby-monitor, forni a microonde e anche quelle delle lucine di Natale.

E’ interessante sapere che un quarto delle case inglesi (circa 7.5 milioni) ha accesso alla banda larga con velocità superiore ai 30 mbps.

Purtroppo però questo tipo di connessione è disponibile solo per il 37% delle aree rurali e oltre l’8% delle abitazioni oggi ha una velocità massima di 10 mbps.

Purtroppo questo incide molto sull’efficienza dei piccoli business nelle aree di provincia, quasi metà delle attività al di fuori delle aree urbane ha lo stesso limite di 10 mbps, ma per il 2017 dovrebbe scendere al 18%.

Per contro, la velocità di 300 mbps è disponibile in 500.000 abitazioni, mentre il 4G ha raggiunto una copertura del 73% della popolazione, crescendo dal 44% dello scorso anno.

Dai tutto sommato quasi quasi reggiamo il confronto con gli inglesi. Per ora. Ma la velocità di crescita promessa agli utenti rischia di farci impallidire.

Intanto, per cominciare, occhio alle lucine di natale. I trasformatori cinesi riescono a fare più danni della lentezza dei nostri operatori.


Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover