Inventata per caso la batteria infinita

Mister Gadget Team5 Maggio 2016

Inventata per caso la batteria infinita, ma forse sarebbe meglio dire senza limiti al numero di ricarica, praticamente una batteria immortale.

La cosa curiosità è che la scoperta/invenzione è stata fatta per caso, dall’Università della California di Irvine, che ha messo a punto un accumulatore che dura 400 volte più di quelli attualmente in uso, mentre sviluppava una ricerca su un tema completamente diverso.

L’università ha avviato uno studio per realizzare una batteria agli ioni di litio con struttura diversa; nel realizzare questo progetto, ha in realtà scoperto come realizzare accumulatori in grado di sostenere fino a 200.000 cicli di ricarica, come anticipato 400 volte più degli attuali 7.000.

L’obiettivo primario era trovare una batteria che non richiedesse liquido per la ricarica, perché la soluzione attuale rende le batterie potenzialmente instabili e per questo motivo soggette a molte restrizioni per il trasporto e la conservazione.

Anzichè usare il litio sono stati usati dei microcavi in oro;  non è la prima volta che si usa la soluzione dei “nanowires”, ma in passato è sempre stato usato il litio che nel medio termine perde la capacità di conservare la carica.

L’oro pare invece più stabile e più affidabile nel lungo periodo. Le batterie costeranno più dei telefoni, ma si potranno caricare all’infinito, come verificato nei tre mesi di test effettuati dall’università della California.

batteria infinita

batteria infinita

E per noi umani cosa cambia? Niente, ma è bello sapere che qualcuno almeno ci sta provando a migliorare l’autonomia delle batterie, che sembra non avere alcuno sviluppo.

Abbiamo processori che consumano meno, caricatori più veloci, ma non si è mai fatto qualche passo radicale nel campo delle batterie.

Chissà, magari prima o poi qualcuno riuscirà nella magica impresa di regalarci una batteria che duri una settimana anche su cellulari potentissimi. Ma nell’attesa di quel momento io non tratterrei il respiro.