Il wimax é realtà, come funziona?

Mister Gadget Team10 Marzo 2012

image

Ci sono parole che a volte si sentono dire ma che sono povere di significato o il cui significato si ignora: wimax ha girato a lungo, anche un po’ a sproposito, ora finalmente diventa una realtà e diventa una proposta commerciale. Ma cosa è esattamente?!? Si tratta di una copertura a largo raggio senza fili, che poi viene ripetuta dentro casa come se fosse un  normale segnale wifi.

E il prezzo è abbastanza competitivo perché per una navigazione fino a 7 megabit ci vogliono 9.90 ero per i primi sei mesi e poi 20 euro più 3 euro di comodato d’uso per il router.

Immaginate che dentro la città ci siano tanti trasmettitori come quelli del telefonino. Dentro la vostra casa, poi avete bisogno di una cosa così.

Questo affare raccoglie il segnale del wimax dall’esterno e lo riconverte in wifi dentro casa, con tutte le funzioni di un router tradizionale. Oddio, così dovrebbe essere perché a casa mia non funziona. Credo dipenda dal livello di segnale molto basso.

Ho consultato la mappa di copertura e la mia via è al limite estremo di uno degli hotspot. Se tutto andasse per il verso giusto, basterebbe attaccare il ricevitore alla rete elettrica per poter navigare in internet, cosa di una comodità pazzesca, perché dal punto di vista prettamente teorico, in questo modo potete portarvi in giro una connessione adsl veloce e semplice da allestire che potete mettere praticamente ovunque. STRA COMODA!

Come scritto in precedenza, il comportamento è quello di un normale router, con la connessione wifi oppure quella via cavo per connettere anche fisicamente apparati di rete dentro casa o dentro l’ufficio.

In teoria tutto perfetto, in pratica da me non funziona. Oggi provo un paio di altre posizioni per vedere se riesco a testare la velocità di navigazione.