Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Luca Viscardi3 Maggio 2017
Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Potete chiamarlo il telefono 4G più piccolo del mondo, perché difficilmente troverete un altro apparato capace di collegarsi alla rete veloce con queste misure! Unihertz Jelly Phone è uno dei progetti curiosi di Kickstarter attivi in questo momento, che ha già superato l’obiettivo minimo di 30.000 dollari, raccogliendo oltre centomila biglietti da 1 dollaro.

Per mostrarvi quanto è piccolo, vi mostro il video dell’unboxing di Unbox Therapy!

Questo smartphone è piccolissimo ma non per questo ha una dotazione scarsa, tutt’altro! Partiamo però proprio dalle misure: il display è di soli 2.45 pollici, dettaglio che rende questo oggetto super tascabile, ci sta addirittura nella tacchina delle monetine di un paio di jeans.

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Ovviamente con una dimensione di questo tipo, usare Jelly con una mano è cosa che potrebbero fare anche i bambini. Il diplay così piccolo riduce drasticamente il consumo energetico e per questo una batteria da 950 mAh è più che sufficiente per garantire un’autonomia di quasi tre giorni.

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Ma i piccoli cinesi che hanno inventato questo oggetto hanno voluto davvero esagerare, perché in uno spazio così piccolo ci hanno messo anche una doppia nano sim!

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Come forse avete notato qui sopra, non manca l’espansione microSD, giusto per non lasciare niente al caso. E c’è di più, perché il Jelly arriva in due diverse versioni, quella normale e la Pro.

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Ecco le specifiche tecniche che sono state annunciate per il nuovo Jelly di Unihertz, che trovate su Kickstarter a QUESTA PAGINA.

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Ovviamente, non abbiamo specifiche mostruose, ma teniamo conto del fato che per i primi sostenitori il Jelly Phone costerà 69 dollari, con una consegna prevista per la prossima estate, mentre per coloro che arriveranno dopo il primo gruppo di affezionati il prezzo salirà a 79 dollari, ma comunque una cifra più che accettabile per chi vuole un prodotto di backup, utile secondo me per fare sport o per situazioni in cui non si vuole ingombro.

Dimenticavo un aspetto importante; Jelly Phone è piccolo, ma ha a bordo Android 7.0 e può gestire qualunque applicazione presente nel Google Play Store, un vantaggio non da poco perché avrete qualunque servizio a disposizione nello spazio di un feature phone. Certo, con un display da 2 pollici sarà difficile fare molte delle cose che fate con lo smartphone, ma se lo immaginate come un backup non sarà un problema.

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Tre i colori disponibili, mentre per la sezione accessori c’è da segnale la fascia per il braccio che permette il trasporto durante le attività fisiche.

Il progetto kickstarter del giorno: Unihertz Jelly Phone

Come vi pare?!? A me l’idea di un prodotto così piccolo con le potenzialità dei giganti piace un sacco, tutto sommato a prezzo accettabile.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover