HTC 10: scelte apparentemente inspiegabili

Mister Gadget Team13 Aprile 2016

HTC 10: scelte apparentemente inspiegabili quelle che sono state introdotte oggi dall’azienda di Taiwan al momento del lancio del suo smartphone.

HTC 10

HTC 10

Non vi nascondo che fatico a capire cosa possa aver motivato un’azienda esperta e navigata  in alcune delle sue scelte, a partire dal pasticcio sul prezzo.

Subito dopo il lancio ufficiale, avvenuto alle 14.00 in punto ora italiana, il telefono è stato reso disponibile al preordine, al prezzo di 799 euro.

Sono passate poche ore e il prezzo è sceso a 749 euro, facendo infuriare non poco i clienti (pochi) che lo avevano acquistato al primo prezzo.

Ma se si va sul sito tedesco, il prezzo è di 699 euro, mentre negli Stati Uniti siamo a 699,99 dollari.

Perfume

Ma come può pensare HTC (che al momento ha una quota inferiore all’1% in Italia, pare addirittura dello 0.5%) pensare di vendere il proprio prodotto ad un prezzo superiore a quello a cui oggi si comprano i prodotti guida del mercato, ovvero i Galaxy S7 e addirittura un prezzo superiore all’ammiraglia delle vendite, iPhone 6s?

Nessuno mette in dubbio la bontà del prodotto (sulla carta) ma basta un piccolo compendio di marketing per capire che gli elementi con cui si costruisce una strategia sono prezzo, prodotto, promozione e posizionamento (la distribuzione).

Il prodotto, da solo, è solo uno dei 4 aspetti di cui tenere conto, uno dei quattro ingredienti che creano il cosiddetto marketing mix che poi determina il successo (o meno)  di ciò che si vuole vendere.

In più, entra in gioco un secondo fattore: si chiama Purchase consideratocioè il posizionamento di una marca rispetto al desiderio di acquisto: traduco. Voglio comprare un telefono: quale marca mi viene in mente per prima quando devo decidere cosa comprare?

Perfume

Volete sapere a che punto è HTC nella testa dei consumatori italiani? Non sarà facile immaginarlo. Con tutti questi fattori che giocano contro, l’azienda di Taiwan si è presentata come se fosse la Juventus con 6 punti di vantaggio sul Napoli ad una giornata dalla fine, con la stessa logica commerciale di un’azienda leader del suo segmento.

Inspiegabile. Incomprensibile.

E il telefono? Sulla carta bello, bellissimo. Probabilmente dal vivo sarà ancora più attraente di quanto ci appaia in foto, ma diciamo in modo abbastanza limpido che il Galaxy è un’altra cosa.

HTC 10

HTC 10

Ho la stessa sensazione del tifoso che vede la sua squadra eliminata ai calci di rigore nella finalissima attesa per anni. Ho sempre avuto una passione per il design e per le soluzioni software di HTC, dopo le difficoltà degli ultimi anni ero convinto che fosse in grado di presentare un prodotto aggressivo ad un prezzo competitivo.

Probabilmente è stato centrato il primo obiettivo, ma il secondo è completamente sballato. Ma perché giocare una partita, scegliendo una strategia che ti farà sicuramente perdere?

Per me è un mistero.