E se cambiassi idea su blackberry Z10? Le mie “mixed emotions”

Mister Gadget Team23 Febbraio 2013

Chi mi conosce lo sa, questo non è un “giornale”, nemmeno un “magazine” di informazione, è un blog di esperienze, di prove, smanettamenti, prove di vario genere.

L’informazione la lascio ad altri, che lo fanno di mestiere, che parlandovi di oggetti tecnologici guadagnano denaro; io al massimo lo spendo, per cui soprattutto quando parlo di oggetti che compro, mi prendo la libertà di fare anche degli errori di valutazione e, all’occorrenza, modificare il mio giudizio, piuttosto che aggiustare il tiro.

Sono circa 10 giorni che uso il Blackberry e credo che la descrizione più corretta sia proprio quella di “mixed emotions”, ovvero sensazioni contrastanti, perché ad aspetti molto molto interessanti si alternano poi delle mancanze gravi o delle funzionalità quanto meno discutibili.

il più grande punto di domanda rimane la batteria, che ha un comportamento incredibilmente altalenante: a giorni con ottime performance, che mi portano comunque fino  a sera, si alternano giorni con durate da maglia nera. Mercoledì alle 13 ero a zero. Ho quasi l’impressione che l’operatore che uso (tre) abbia la sua parte nel condizionare il funzionamento del telefono, perché è noto che blackberry dialoga tantissimo con la rete, non escluderei che in alcuni casi ci potesse essere qualche problema proprio in questo “dialogo” o magari qualche test/aggiornamento dei sistemi proprio per l’arrivo del blackberry 10.

Un altro punto di debolezza o comunque un mistero inspiegabile è il navigatore satellitare, quando cerco di usarlo, succede questo:

IMG_2535

Cercherò di indagare sull’errore 2002. In compenso in altri momenti l’errore è diverso:

IMG_00000045

Sottolineo che quando capita, la condizione del segnale è quella che vedete qui sotto:

IMG_00000046

Per quanto riguarda la navigazione, non ci siamo. L’ufficio stampa spiega che c’è un navigatore turn by turn, se io che sono utente abbastanza evoluto, ma non troppo non so farlo andare i casi sono due: o non è attivo in Italia oppure non funziona. Non avendo risposte ufficiali, posso solo andare per supposizioni.

Questi secondo me i lati negativi, però non vi nascondo che dopo diversi giorni di utilizzo sto cominciando ad avere “assuefazione” a questo prodotto e a trovarlo meglio di quanto mi sembrasse in un primo momento. Le gesture per riattivare lo schermo e muoversi nei menu diventano così semplici da condizionarmi anche nell’uso di iPhone.

Alcune cose sono poi davvero spettacolari per la funzionalità business, in particolare l’applicazione “remember” che è una specie di “to do list” che raccoglie chiamate, cose da fare, mail a cui rispondere, davvero una meraviglia, grazie anche alla sincronizzazione con evernote. Dovete cominciare ad abituarvi a remember per riuscire a comprendere bene di cosa parlo. Faccio un esempio: vi arrivano centinaia di mail, alcune sono di informazione, altre invece richiedono un vostro lavoro.

Potete scegliere di aggiungere a remember solo quei messaggi che richiedono un vostro intervento e tornando in ufficio oppure quando avrete il tempo per fare le cose richieste, avrete le mail “utili” subito sott’occhio. Qui sotto vedete le voci che appaiono in remember.

IMG_00000049

Ecco invece come potete contrassegnare la mail nella posta in arrivo. Il contrassegno equivale a mettere la mail nella lista di remeber.

Ovviamente, potete aprire anche diversi progetti a cui vengono di volta in volta assegnati i task. Le mail vanno automaticamente nelle voci non catalogate, ma poi potete spostarle nelle cartelle da voi create.

IMG_00000048

Questa è da sola un’applicazione molto potente, proprio perché integrata nel sistema operativo. Ieri poi ho scoperto alcune funzioni davvero smart. Avete mai provato (difficile, perché ci vuole un altro utente bb10) lo screen sharing?

In pratica potete vedere lo schermo di un’altra persona, ma potete vedere tutto tranne le informazioni sensibili. Oggi mentre facevo la prova con un amico, la condivisione schermo è andata in standby mentre lui digitava una password. Appena ha finito di comporla, la condivisione è ripartita.

Altro aspetto molto positivo è la fotocamera: chi scrive che non sia buona forse ha un prodotto con qualche difetto, perché secondo me rispetto ai vecchi blackberry è stato fatto un salto in avanti davvero notevole.

IMG_00000019

Ho scattato questa foto praticamente al buio, con contrasti anche complicati da leggere. Le foto schifose sono un’altra cosa, chi vuole foto perfette dovrebbe rassegnarsi a comprare una fotocamera.

IMG_00000011

allego infine una foto fatta con molti contrasti alla luce del giorno.

IMG_00000007

Trattasi di foto ben fatta e con ottima lettura dei contrasti, come avrebbe fatto una buona hdr. Forse un po’ buia la parte della strada, ma la parte soleggiata è stata gestita benissimo.

Anche la funzione time shift è molto carina e secondo me rappresenta un’ottima soluzione per le immagini con soggetti in movimento.

Sulla parte mail/comunicazione non c’è nulla da dire. il blackberry hub è di una comodità mostruosa. bisogna farci l’abitudine all’inizio perché mettere insieme sms, mail, twitter etc etc è un po’ strano all’inizio ma quando ci si fa l’occhio è di comodità evidente.

La parte telefonica mi piace molto per qualità del suono, tenuta del segnale e per tutte le varie funzionalità accessorie, io ritengo un po’ troppo lungo il passaggio per arrivare ad un contatto della rubrica che non sia tra i preferiti. Da questo punto il blackberry con tastiera rimane insuperabile. con quello digitate dallo standby e la ricerca universale vi porta subito a trovare il nome che volete per chiamarlo subito.

Con il touch screen, sblocca lo schermo, clicca su ricerca, digita nome, diventa un po’ complicato. potete sempre ovviare con i comandi vocali, che però a me non sempre funzionano, spesso mi danno errore nel comunicare con il server. Quando vanno, funzionano molto bene e aiutano ad accorciare i tempi per la composizione di numeri, scritture di sms e anche aggiornamento facebook e twitter.

Da ogni parte vedo promossa la funzione che divide il blackberry in due, con una parte del telefono dedicata alle attività aziendali e l’altra metà a quelle professionali, con un blocco assoluto del trasporto da un “ambiente” all’altro di qualunque contenuto. In questo modo le aziende possono cancellare da remoto ogni contenuto aziendale una volta sciolto il rapporto con il collaboratore. Sulla carta molto figo, ma io non lo uso quindi non lo so valutare. Immagino che la soluzione risponda ad esigenze riscontrate in qualche analisi di mercato, di sicuro chi usa i sistemi BES ne trarrà vantaggio.

Come potete leggere è un’altalena tra cose molto belle e altre meno. Non voglio dimenticare l’appworld, il mercato delle applicazioni, che sembra il deserto dei tartari. Ne ho già scritto in settimana: come si può pensare di competere senza whatsapp o instagram?  sarei curioso di sentire la risposta di chi ha immaginato di poterlo fare. Non posso credere che un anno e mezzo non sia bastato per fare il focus su ciò che davvero funziona e ciò che no nel mercato mobile. Onestamente, il market delle applicazioni è davvero deludente, poche applicazioni e le poche che ci sono spesso sono pure brutte.

Insomma, per accorciare di molto un discorso che potrebbe essere lunghissimo, caricato dall’attesa iniziale e dalle fanfare della presentazione, il primo impatto con il blackberry è stato drammatico. Poi, piano piano, ho ricostruito il mio rapporto con l’oggetto e devo dire che non mi dispiace per design, funzioni e mille particolari, pur con la voragine lasciata da batteria e appworld.

ma la domanda è un’altra: cosa faccio oggi con il blackberry Z10 che non faccia già con il mio Nexus4 ? La risposta ve la do io, nulla. Anzi, alcune cose con il Nexus le faccio pure meglio (ad esempio navigare in auto), con tanto di cloud services gratuiti e di applicazioni di altissimo livello.

Il punto è che però il Nexus 4 costa 349 euro. Perché dovrei spendere il doppio (sottolineo il doppio) e optare per Blackberry che non ha nulla di più? Nella testa di chi ha fatto le politiche commerciali di blackberry 10 ci deve essere una risposta che a me, ovviamente, sfugge.


Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover