Confesso
News

Confesso

Devo fare una confessione, devo ammettere una cosa che cerco di nascondere da tempo ma che non può più restare lì segregata nel profondo delle mie certezze.

Ma fate molta attenzione, perché con ciò che sto per scrivere potrei anche cambiare il corso della vostra giornata, ovviamente in peggio!

È un po’ come quando commettete un reato da piccoli, un crimine particolarmente grave e poi lo tenete nascosto per tutta la vita: arrivo momento in cui dovete vuotare il sacco.

Io ve lo dico: alla fine di tutti questi core, pixel, trick e track e anche bombe a mano, io continuo a pensare che il miglior prodotto (per l’uso che io faccio del telefono) nel complesso sia iPhone 5.

Datemi del fag, del fanboy, pure del pirla, ma non mi smuoverò di un millimetro dalla mia idea molto ben ponderata.

Idea che ovviamente andrò a spiegarvi nel giro delle prossime righe, se avrete voglia di leggerle.

Sia ben chiaro che io riconosco chiaramente e molto lucidamente la superiorità dell’hardware di diversi altri prodotti in circolazione in questo momento. Il punto è che tale superiorità strettamente teorica non si traduce in un vantaggio chiaro e diretto nel momento in cui faccio un uso intenso di quei prodotti.

La velocità di utilizzo della iPhone rimane superiore a quella di quasi tutti i prodotti android in circolazione, con le sole eccezioni di HTC one e di Optimus G, che comunque non superano ma eguagliano la velocità del telefono di Apple.

Alcune specifiche hardware sono ancora oggi superiori nell’iPhone rispetto a qualunque altro concorrente, in particolare la fotocamera che continua ad essere assolutamente migliore rispetto anche ai modelli che utilizzano lo stesso identico sensore.

La differenza tra iPhone e questi altri modelli sta nella velocità di autofocus, scatto e memorizzazione, che ancora rimane ineguagliata.

La ricezione di iPhone rappresenta uno standard elevatissimo del settore, dopo il famoso antenna Gate, a Cupertino si sono messi a fare le cose veramente bene perché il modello cinque ha una ricezione davvero ottima, superiore a Sony e Htc, forse vicina a quella di Samsung. Ma il Galaxy S4 a differenza di iPhone ha la debolezza che quando il segnale non è il massimo il reparto radio comporta un consumo molto elevato del telefono, più elevato di quello di iPhone.

La batteria: la leggenda metropolitana ci dice che la batteria dell’iPhone sia peggiore di quella degli altri telefoni in circolazione. Su questo mi trovo in totale disaccordo perché a parità di utilizzo, tutti i principali prodotti in circolazione in questo momento hanno evidenti difetti di durata. Ci si trova comunque ad utilizzare un caricabatterie durante la giornata se si fa un uso intenso del proprio smartphone, la differenza però è che iPhone e xperia Z si caricano molto più velocemente dei loro concorrenti, con il Galaxy al terzo posto e l’HTC all’ultimo.

Portabilità e maneggevolezza: su questo non c’è storia. Con i suoi quattro pollici, iPhone rappresenta una soluzione comunque molto competitiva, per la semplice ragione che la tastiera di iPhone funziona meglio della stragrande maggioranza delle tastiere in dotazione ai prodotti android. Per questo motivo, non si patisce più di tanto la dimensione ridotta dello schermo, mentre sui prodotti android è veramente difficile trovare tastiere molto funzionali al di sotto di 4,7 pollici di diagonale.

La dimensione ridotta dello schermo fanno dell’iPhone un telefono straordinariamente maneggevole e facile da trasportare. Da questo punto di vista, l’unico che compete davvero é il Galaxy s4 che rappresenta un bilanciamento di superficie e spessore davvero notevole.

Infine le applicazioni: anche in questo caso, secondo me non c’è storia. Anche se i dati asettici ci dicono che le applicazioni del mondo android hanno numero molto simile a quelle del mondo Apple, la qualità delle applicazioni secondo me non è comparabile.

La stessa applicazione nei due diversi ambienti spesso vede in ios una versione migliore graficamente e per le funzionalità rispetto a quella delle altre piattaforme. Faccio l’esempio di whatsapp: solo in iOS potete nascondere l’ora a cui accedete al vostro account. Una sfumatura che però ha un peso notevole.

Molte altre apps che uso in entrambi i sistemi sono semplicemente “più belle” in iOS.

L’estetica é per altro tema che coinvolge anche lo stesso telefono: iPhone é un pezzo di design allo stato dell’arte, credo che iPhone 5 avrà un posto nella storia del disegno industriale, ma siamo nella sfera del gusto e giustamente qualcuno potrebbe dissentire.

Sottolineo che questo pezzo é stato scritto completamente con la dettatura vocale di un iPhone, cosa impensabile su android perché la punteggiatura non va. Funziona con s-voice su samsung ma io non saprei come usare s-voice nelle apps non stock di samsung.

Ci sono aspetti che dimentico?!? Può essere ma credo che “il succo” sia chiaro.

Ci sono prodotti più grandi, più belli, più performanti, bla bla bla, ma io con iPhone faccio tutto bene, con facilità e in modo completo. Quante volte ho usato s-health su samsung? Quante il telecomando a infrarossi su htc? Quanto ho sfruttato Smart pause su Galaxy S4?

Non a sufficienza per farmi sentire superato l’iPhone.

Ecco, l’ho fatto. Ho confessato.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.