Come risollevare le sorti di Playbook

Mister Gadget Team14 Marzo 2012

provo sempre un po’ di sconcerto quando vedo aziende enormi comportarsi come se fossero fabbrichette artigianali. Sappiamo ormai con una discreta certezza che il blackberry playbook è un flop. Non ha raggiunto gli obiettivi previsti, è rimasto sugli scaffali e ha subito una drastica riduzione di prezzo praticamente ovunque, segno che il pubblico non ha apprezzato.

la pubblicazione del sistema operativo 2.0 non ha cambiato le sorti commerciali del tablet di rim, che giace sugli scaffali di mediaworld con un entry price di 299 euro. (all’uscita 479 euro). Ora arriva un’idea che non capisco che senso abbia, ma ve la racconto: una tastiera opzionale che dovrebbe trasformare il playbook in una vero e proprio computer portatile, come appare nella foto sotto.

Il tutto per un costo di 120 dollari, per la sola tastiera; un accessorio che costa il 50% del device principale, come se domani vi chiedessero 350 euro per un accessorio dell’iPhone. Per altro, con questo aggeggio, il playbook assume una dimensione (e un peso?) superiori a quelli di qualunque netbook. perché uno dovrebbe volere una cosa così?!?

speriamo in idee migliori nel futuro di RIM, perché RIM possa avere un futuro.