Chi ci guadagna dalla crisi di Nokia e Blackberry?
News

Chi ci guadagna dalla crisi di Nokia e Blackberry?

Solo loro, quelli che hanno portato le rispettive aziende sull’orlo del baratro Stephen Elop e Thorsten Heins. In questi giorni sono trapelate le notizie che i due CEO avranno cifre da capogiro alla chiusura degli affari che coinvolgono le loro corporations.

L’amministratore di Nokia avrà 25 milioni di dollari, 18 milioni di euro, se verrà firmato l’accordo con Microsoft, quello di Blackberry ne incasserà 55 (di milioni di dollari) se riesce a vendere Blackberry.

Mi sfugge qualcosa. I leader di due aziende che sono state devastate  proprio dalle loro scelte verranno accompagnati all’uscita con cifre che non avrebbero probabilmente meritato nemmeno se avessero costruito i migliori apparati del pianeta.

Tutto sommato, la mia è forse solo un po’ di invidia. Con 55 milioni di dollari mi farei un paio di weekend niente male.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.