Apple: perché vuole un iPhone low cost
News

Apple: perché vuole un iPhone low cost

I pettegolezzi su questo argomento si sono inseguiti nel corso dei mesi e ormai stanno concretizzandosi: a quanto pare entro la fine dell’anno avremo un nuovo iPhone che costerà però sensibilmente meno di quello attualmente in circolazione.

Questo non vuol dire che non avremo più un iPhone  di altissimo profilo e con tutte le caratteristiche che noi conosciamo, ma che Apple sta per rivolgersi ad un mercato molto diverso da quello attuale.

Quello che si sono chiesti in molti: perché Apple cambia la sua strategia in modo così radicale, andando a toccare una mercato che di solito hai ignorato?

Forse perché a Cupertino hanno visto prima di noi i dati che sono stati rilasciati proprio in questi giorni dalla società ABI research, secondo cui i telefoni di basso costo che oggi rappresentano il 28% del mercato, raggiungeranno uno share del 46% entro il 2018.

Il dato tutto sommato non ci sorprende, se teniamo conto del fatto che attualmente gli smartphones stanno invadendo un mercato che prima non era presidiato, raggiunta una certa saturazione, è normale che il tasso di crescita rallenti e che per aumentare la propria presenza sul mercato sia necessario rivolgersi ad un target diverso.

Nel 2013 verranno venduti 259 milioni di telefoni di basso costo che raggiungeranno il numero di 778 milioni nel 2018. Per intenderci, ABI research classifica i telefoni di fascia bassa come quelli con un costo al di sotto dei $ 250, quelli di fascia media con un prezzo fino a quattrocento dollari e quelli di fascia alta con un prezzo dai 400 in avanti senza limiti.

Le prospettive di crescita dunque per tutti i produttori di hardware e anche per le piattaforme tecnologiche sono davvero notevoli. Questo non vuol dire ovviamente che i telefoni migliori smetteranno di aumentare i volumi e non saranno più rilevanti sul mercato, perché secondo lo stesso studio le vendite dei telefoni di fascia media e alta passeranno dagli attuali 635 milioni ai 925 milioni del 2018.

Tutto sommato, se ci pensate, c’è addirittura spazio per nuovi players…

PS: l’immagine non ha alcun legame ma mi piaceva tanto.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.