Anche Goldman Sachs rivede al ribasso il giudizio su Blackberry

Mister Gadget Team26 Marzo 2013

Luci e ombre continue su Blackberry al momento del lancio del nuovo blackberry z10 in USA. Anche Goldman Sachs ha rivisto al ribasso le quotazioni dell’azienda canadese, rivedendo il rating da “buy” a “hold”. In pratica, consigliano una politica attendista, tagliando il prezzo previsto delle azioni da 19$ a 17$.

La qual cosa non ha alcun effetto immediato ma dimostra come l’entusiasmo di alcuni media abbia un riscontro limitato nel mondo finanziario; l’analisi di Goldman Sachs si basa su due aspetti.

Il lancio di AT&T non sarebbe stato all’altezza dei concorrenti, con vendite abbastanza contenute. La Simona Jankowsky autrice della valutazione avrebbe controllato le vendite in circa 20 negozi AT&T. In molti di questi, sarebbero stati venduti 2 o 3 pezzi al giorno, in altri al massimo 10, comunque una cifra considerata “tiepida”.

Il secondo aspetto è legato al fatto che la valutazione precedente fosse basata più su sensazioni che non su dati concreti. Oggi la stessa goldman non se la sente di confermare una valutazione fatta sulla percezione.

Il che ci fa capire che tutto sommato, c’è poca “ciccia” in questa valutazione. Un po’ umorale la crescita prima, un po’ umorale il downgrade adesso. Direi che è presto per fare valutazione e conviene attendere ancora un po’ per capire come realmente stia andando blackberry.

In questi giorni parte una campagna definita importante per muovere una parte di indecisi che andrà a colpire gli utenti sui loro telefoni, simulando il sistema operativo blackberry direttamente su un device iOS o Android.

Ho condiviso in questi giorni i pareri con un po’ di amici che usano lo Z10 e devo dire che la sensazione è comune: amore e odio. Amore per un device che è bello, solido, accattivante ma ha ancora troppe lacune a livello software per essere davvero competitivo. Siamo sulla buona strada, ma il percorso è solo cominciato.


Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover