La Apple Tv è una bomba

Luca Viscardi6 Novembre 2015
La Apple Tv è una bomba

Arriva anche in Italia la Apple TV ed è fantastica! Il problema è che a mio figlio è piaciuta molto l’idea dei giochi e sono riuscito ad usarla per cinque minuti, solo dopo averlo abbattuto con la favola della buona notte.

Ma qui finiamo fuori tema. Allora, una cosa alla volta. La Apple TV è in vendita nella versione da 32 gb al prezzo di 179 euro, per la versione più grande, quella da 64 gb, dovrete chiedere alla vostra carta di credito la gentilezza di elargire 229 euro.

installazione

L’installazione è fenomenale. Ma quando dico strepitosa non esagero: si attacca l’alimentazione, si collega il cavo HDMI (non in dotazione) e a quel punto si scelgono paese di residenza e lingua che si vuole sull’apparato.

la facilità con cui si installa Apple Tv dovrebbe essere presa ad esempio da qualunque produttore di tecnologia

Fatte queste prime due scelte, la Apple TV chiederà di avvicinare il telefono, dopo aver attivato il Bluetooth. Nel giro di qualche secondo, appare un messaggio sul display di iPhone che chiederà se si vuole configurare la scatoletta.

Basta dire sì, perché le impostazioni della rete e username di iCloud e iTunes vengano trasferiti; viene chiesto di confermare l’installazione inserendo le diverse password e nel giro di pochi secondi il gioco è fatto.

Senza fare praticamente nulla, il gioco è fatto.

il telecomando

A quel punto potete fare amicizia con il nuovo telecomando, che è un salto nel futuro rispetto a quello a cui eravate abituati. In primo luogo, il nuovo remote usa il bluetooth per collegarsi alla Apple Tv, quindi non interferirà con eventuali computer di casa.  Con il vecchio modello ad infrarossi, cliccando per comandare lo schermo, spesso accendevo la riproduzione musicale sul mio macbook. Dimenticate questo tipo di problema.

La nuova soluzione ha una parte (quella superiore) che è in realtà un enorme tasto “soft touch”, mentre da noi in Italia (dove non è disponibile per ora SIRI) premendo il tasto apposito compare il menù di ricerca.

il nuovo telecomando è il segno più evidente di un salto generazionale nella tecnologia che usiamo

Un elemento positivo: se la vostra tv ha lo standard HDMI-CEC, accendendo e spegnendo la Apple Tv, farete la stessa cosa con il televisore e il tasto volume controllerà il vostro tv-color senza bisogno di alcuna installazione.

E ancora: con il tasto source, sempre grazie all’HDMI-CEC, selezionerete cosa guardare, passando ad esempio al digitale terrestre.

interfaccia

Per il resto, è un nuovo mondo con una grafica coerente con quella di OSX e di iOS, con una cura maniacale dei dettagli, ad esempio nel modo in cui vengono presentate le copertine dei film, o con i cambiamenti cromatici dell’interfaccia, che seguono le soluzioni grafiche delle copertine.

Ma quello che conta di più è che con l’Appstore avrete un mondo di applicazioni infinito. Mio figlio ieri ha preso il controllo della Apple TV dopo aver visto Crossy Road, una sorta di versione moderna del gioco “frog” che abbiamo usato per anni nelle sale giochi (noi che siamo del 1800…)

le soluzioni originali

Stupende le soluzioni del salvaschermo: ci sono veri e propri filmati girati con droni ed elicotteri che trasformano la tv in una gigantesca cornice fotografica, ma dentro ci sono immagini stupende di diverse città, che vi mostrano la luce del giorno adatta all’ora in cui le guardate.

i salvaschermo da soli valgono l’acquisto della Apple TV

Se avviate il salvaschermo la mattina ci sarà il sole che sorge, di notte invece immagini con il buio. Come si dice?!? Amazing! E questi video si scaricano e si aggiornano con il tempo, con l’aggiunta di materiale sempre nuovo.

Cosa importante: per guardare film in streaming, in qualità HD, senza mal di testa, dovete avere almeno 7 mbps di velocità della rete. In alcune zone potrebbe essere un problema, ma confidiamo che almeno a quella velocità la gran parte delle zone possa arrivare.

i giochi

I giochi funzionano tutti con il telecomando in dotazione, ma in alcuni casi alcune funzionalità potrebbero essere ridotte. Per l’uso di quelle supplementari potrebbe essere necessario il controller bluetooth compatibile (ce ne sono due in giro, per ora, circa 50 euro).

Tema importante è la dimensione dei files: nei giochi viene scaricata solo la parte “fondamentale” per cominciare a giocare, mentre i livelli successivi, piuttosto che parti di gioco sbloccate con le proprie performance, vengono scaricate solo successivamente, rendendo le operazioni più fluide e le attese più brevi. I giochi si avviano quasi tutti molto velocemente e hanno una ottima qualità grafica.

Il telecomando funziona come controllo anche grazie al giroscopio e all’accelerometro interni. Come accessorio (non incluso) trovate un laccetto di sicurezza, per salvare la collezione dei vasi cinesi di casa vostra.

e siri?!?

Il vero salto di qualità di Apple TV, lo strumento che fa la differenza è SIRI, che però da noi non c’è. Per il momento è disponibile in 8 paesi, in Europa sono UK, Francia, Germania e Spagna. Da noi dovremo pazientare perché Apple preferisce un comportamento “conservativo”, ma vuole la certezza che l’esperienza d’uso sia ottimale. Arriverà sicuramente nei prossimi mesi, ma è impossibile prevedere quando.

la ricerca

Cercare cose sulla Apple TV è stupendo. E’ stato fatto un lavoro pazzesco per incrociare le informazioni. Da un film si ottiene ad esempio tutto il cast, con il cast si può trovare la scheda di ogni attore e dalla scheda trovare tutti i film disponibili in catalogo.

Da noi, purtroppo non sono ancora disponibili le funzioni di ricerca avanzata. Volete vedere la corazza potemkin? In USA potete mettere il titolo e ci pensa la vostra scatoletta a dirvi se è su iTunes, Netflix, Hulu o su tutti e tre.

conclusioni

Mai più senza. La nuova Apple TV porta l’esperienza di fruire della televisione ad un livello superiore. La chromecast è uno strumento bello e potente, ma questa è altra cosa. Mettere nella lista per Babbo Natale. Ma se ne avete la possibilità, agguantatela questo weekend. Non ve ne pentirete.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover