Smartwatch: e se il Gear Neo fosse il vero affare?

Mister Gadget Team20 Maggio 2014

Mi chiedete spesso un parere su smartwatch e altra tecnologia indossabile. Premetto che forse io non sono la persona più adatta a cui chiedere perché non ho un grosso interesse, non ancora, su questo genere di tecnologia. Non utilizzando l’orologio, trovo questo genere di oggetti abbastanza invasivo e fastidioso.

Ma al netto delle mie preferenze, che non possono poi condizionare più di tanto le valutazioni oggettive, vi segnalo che ho provato per qualche giorno il nuovo Gear Neo di Samsung.

Superato uno scoglio per me incomprensibile, quello dell’abbinamento possibile solo con alcuni prodotti samsung, ho agganciato il Gear Neo al mio Note 3 e devo dire che il risultato è stato più che apprezzabile, perché essenzialmente l’unica differenza vera sta nei materiali e nella mancanza della fotocamera.

Ma parto da una considerazione: la fotocamera su gear 2 è idea carina, ma nella pratica si usa molto poco, perché la qualità è davvero così così.

E allora, si può rinunciare alla fotocamera per avere più colore, più leggerezza e comunque tutti i vantaggi di Tizen, che ha come caratteristica primaria quella di consumare meno, perché il gear neo funziona senza problemi anche tre giorni, pur avendo (udite udite!) una batteria da 300 mAh.

Certo, adesso arrivano gli android wear e saranno dolori per tutti, ma fino a quel momento, il Gear neo rappresenta una delle migliori combinazioni qualità prezzo.


Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover