OK Google: quando anche in Italiano?

Mister Gadget Team3 Febbraio 2014

Android è un sistema operativo bizzarro. I servizi che avete a vostra disposizione sono fortemente condizionati dalla lingua che parlate.

Le limitazioni, peraltro, non sono poche, perché se ci pensate ad esempio non avete la punteggiatura se utilizzate l’italiano con la dettatura vocale.

Altra strana limitazione è quella dell’attivazione vocale dei servizi del telefono.

Per qualche misteriosa ragione, se scegliete l’italiano come lingua di sistema del vostro telefono non sarete in grado di sfruttare la funzione ok Google, ovvero la possibilità di risvegliare il telefono e attivare una serie di funzionalità semplicemente con la voce

Certo, potete sempre utilizzare una procedura che trovate su molti forum e siti internet, che richiede però i permessi di root.

Con tale procedura, potete attivare la funzione di comando vocale anche con lingue diverse dall’inglese, ma vi sembra logico che comprando un apparato vi dobbiate trasformare nel piccolo chimico del software per utilizzare funzioni base?

A maggior ragione, quando si tratta di funzioni già implementate per cui l’unico problema è l’adattamento alla lingua italiana, ancor di più in questo caso in cui semplicemente bisogna riconoscere un comando come ok Google, per poi attivare servizi che in realtà già funzionano perfettamente.

Insomma, per non dilungarsi inutilmente per fare una domanda molto semplice: quanto dovremo aspettare ancora perché tutti i servizi che Google ha immaginato siano disponibili anche in italiano?

Quando avremo la punteggiatura anche con la nostra lingua? Dettare al telefono senza avere spazi e punteggiature è praticamente inutile.

Ci piacerebbe riuscire a formulare queste domande a qualcuno che possa rispondere, ma nel caso di Google è sempre difficile perché ci si trova davanti ad una specie di ectoplasma senza una forma fisica.

Primo poi il telefono risponderà alle domande che altrimenti non sapremmo a chi rivolgere.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover