La rivincita del Galaxy S4

Mister Gadget Team11 Gennaio 2014

Il mondo è bello perché dopo tutto è un po’ avariato. Io, in un mondo che gira un po’ a salti, sono uno degli ingranaggi malfunzionanti, se è vero che da qualche giorno sono tornato con piacere a girare con in tasca un Samsung Galaxy s4.

Lo dico perché so che un vero geek si presenta con in tasca sempre e comunque l’ultimo prodotto pubblicato e l’ultima novità assoluta, se possibile anche in anteprima rispetto all’arrivo sul mercato. Nella comunità dei veri tech-guru non so se sia accettabile avere per le mani un telefono che è uscito ormai 8 mesi fa.

C’è il concreto rischio che mi rimbalzino all’ingresso della prossima presentazione di prodotti high tech. Correrò questo tipo di pericolo mortale.

Vogliamo parlarne un attimo? Ho passato un anno all’inseguimento dell’android perfetto, rimbalzando come le palline dentro il flipper dall’xperia z all’htc one, dal galaxy s4 al note 3, passando per un’infinità di altri prodotti, ma alla fine devo dire che trovo un’imbarazzante familiarità con il mio S4.

In realtà, lo odio dal primo giorno, ma solo perché io lo volevo nero e invece per comprarlo il primo giorno mi sono beccato il bianco, che non mi piace per niente. Ho tentato in tutti i modi di trovare qualcuno che cadesse nella trappola e facesse un cambio alla pari, ma mi sono guadagnato una serie di pernacchie e maramao da parte dei felici possessori di un Galaxy S4 nero. Ho anche pensato di verniciarlo con lo spray, ma mi sembrava poco pratico. Vendere il bianco per comprarlo nero mi sembrava semplicemente immorale.

E allora eccomi qui, con il mio Galaxy S4 bianco con a bordo il nuovo software (leaked) 4.4.2: questo mi riabilità nel clan dei veri mobile-lovers?!? Mi fa tornare il Mister Gadget di sempre?

Con o senza la patente di techno guru, devo dire che questo telefono (al netto di tutti gli inutili sensori di cui è dotato) alla fine risulta come uno dei più equilibrati del mercato, soprattutto in termini di fruibilità, leggerezza, compattezza e di maneggevolezza. Adesso che abbiamo conosciuto Nexus 5, G2, Z1, Galaxy S4 sembra una vera piuma al confronto e  se pensate che lo trovate su amazon a 470 euro (per non dire che su gli stockisti è a 409), si può davvero dire che in questo momento il top di gamma Samsung è forse uno dei migliori affari che si possano fare.

Sapete perché? Perché non fa niente straordinariamente bene, ma non ha nulla che faccia male, a differenza dei competitors che invece hanno evidenti punti di debolezza. Per assurdo, i competitors hanno punti di eccellenza in cui strapazzano S4 e lo surclassano, ma poi hanno dei “vuoti” che non si spiegano. Li elenco:

  • xperia z: batteria (lo schermo acceso consuma uno sproposito)
  • LG G2: velocità del software (in relazione alla potenza del processore) e fotocamera con soggetti in movimento, qualità dei materiali
  • Z1: fotografie in condizioni di luce scarsa
  • HTC One: qualità della fotocamera
  • Nexus 5: consumi anomali e qualità della fotocamera

Insomma, tutto ‘sto pippone per dirvi che forse dovremmo “rivedere” un attimo il furore riversato nelle varie recensioni su Galaxy S4, perché dopo tutto sta reggendo alla grande al tempo che passa ed è ancora un prodotto più che raccomandabile.

Se ci state facendo un pensierino, fate bene.