Htc One sulla scrivania, io a 350 km di distanza

Mister Gadget Team29 Marzo 2014

Non vi dico a che livello di sclero io sia con la consapevolezza che a 350 km da me, inerte sulla mia scrivania, ci sia un nuovo htc One m8 di cui nessuno si prende cura.

Nel frattempo, mentre gestisco un importante impegno di lavoro, continuo ad usare il predecessore M7, con la quasi totale certezza che al netto delle Pippe da nerd sia ancora un prodotto di altissimo livello e con la prospettiva che un riposizionamento di prezzo lo faccia diventare uno dei veri affari da prendere al volo sugli scaffali.

In questi giorni vedo il confronto che oppone i sostenitori e i detrattori del nuovo M8 e mi chiedo incuriosito come si possa essere così feroci con un prodotto che non si é mai provato.

Forse anche per questo scalpito nell’attesa di tornare a casa e inserire la mia SIM per verificare di persona cosa ci sia di buono e cosa di meno buono nel prodotto più chiacchierato del momento.

Volete un pensiero in libertà? Ho letto tantissimo le prove degli altri, ho guardato video e foto scattati dai più , ho consumato i video confronti di mezzo mondo e comincio ad avere la certezza che questo prodotto sia più bello ma meno completo di S5.

Non abbiamo la prova sul campo, non esiste un riscontro nei fatti, ma da più parti emergono alcune criticità relative alla scelta dei famigerati ultrapixel per la qualità delle immagini.

Un motivo in più per mettere le mani su quel coso! Di una cosa potete stare certi: io faccio spesso investimenti quando ci sono prodotti importanti in arrivo, il nuovo htc me lo sono comprato proprio per provarlo a lungo e per poter testare fino in fondo (anche su richiesta) le funzionalità e per potervi dare un quadro esaustivo della situazione con un principio fondamentale: per me il valore assoluto, il concetto base che anima il blog é il rispetto di chi lo legge.

Ecco perché sorrido quando leggo che sono stato troppo buono su un prodotto perché forzato dal produttore: qui conta solo darvi risposte precise e puntuali, nel pieno rispetto a trasparenza.

Quando sbaglio, o esprimo un parere che magari é difforme dal vostro, lo faccio perché a volte ho criteri di valutazione un po’ diversi, ma mai perché condizionato da terzi.

Con questo spirito, non vedo l’ora di mettere le mani sul nuovo M8. Aiutatemi a valutarlo nel migliore dei modi con tutte le domande possibili.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover