HTC One, grande prodotto, eppure...
Android

HTC One, grande prodotto, eppure…

Io ve la butto lì. Non ho visto il telefono, non l’ho toccato con mano, non ho provato le straordinarie funzioni, eppure, c’è qualcosa che non mi torna. Ho l’impressione che ancora una volta HTC abbia preso una strada pericolosa con la decisione di produrre un telefono che cerca di imporre degli standard. Mi riferisco a tutte quelle cose con nomi strani: Zoe, Blink, Ultrapixel, tutto bellissimo ma con caratteristiche secondo me troppo ambiziose per un’azienda che è in calo del 90% nel suo fatturato e quindi evidentemente perde grip e considerazione da parte del mercato.

Ricordate un anno fa? Tutti a bocca aperta davanti al One X, che però è stato sostanzialmente un flop. Perché?!? Difficilissimo da dire, ma di fatto la meraviglia è durata lo spazio della presentazione del Galaxy S3. Appena è arrivato il nuovo gioiello di Samsung, l’attenzione sul One X è scemata. HTC ha avuto un vantaggio competitivo di un mese e mezzo che ha bruciato con un prezzo troppo alto e con un prodotto che subito ha sollevato perplessità, salvo poi presentare dopo pochissimo un “remix” dello stesso prodotto, rivisitato e aggiustato.

Non vi sto nemmeno a dire che il “One X+” è stato un colossale buco nell’acqua, percepito come vecchio dagli smanettoni, troppo caro e per di più anche motivo di incazzatura per chi aveva appena speso 699 euro per vedere il proprio oggetto totalmente svalutato.

In questo contesto di mercato in cui HTC registra un calo dopo l’altro, arriva il nuovo One. Il prezzo lo sappiamo già: 699 euro. ” ‘nata vorta?!?” direbbe un mio amico. Here we go again. Il tutto con un prodotto il cui design richiama evidentemente un oggettino con una mela morsicata dietro e con un avversario temibile già nei negozi (Xperia Z), uno in arrivo a prezzo super aggressivo (LG Optimus G) e l’imminente Galaxy SIV pronto ad approdare sul mercato ad aprile, esattamente con le stesse distanze temporali di un anno fa tra One X e GSIII.

Mi ero anche perso il dettaglio della fotocamera con gli ultrapixel, che però ha una risoluzione nominale da 4 megapixel. Vi immaginate uno che entra in un negozio con 699 euro da spendere (!!!) a cui vengono proposti il lumia 920 con 100 euro in meno ma con 8 megapixel in più, oppure il sony xperia z con 50 euro in meno e 9 megapixel in più o ancora altri prodotti con specifiche più “roboanti” e poi in alternativa il One X con 4 megapixel?!?

Vagli a spiegare della luce, la compressione, le varie e gli eventuali. La vedo dura. Per altro, date un occhio a questi video girati con HTC One.

[youtube id=”0Cw1Kvmt1kI” width=”580″ height=”337″]

[youtube id=”BsTRlXdLLNw” width=”580″ height=”337″]

A voi come sembrano?

Le foto invece sono notevoli, ho visto diversi samples assolutamente notevoli. Ma basteranno per muovere il mercato per HTC? é una domanda, non una risposta, il responso arriverà dal mercato. Sono curioso.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.