HTC One: a che punto siamo?

Mister Gadget Team18 Marzo 2014

Manca ormai una settimana al momento in cui verrà presentato il nuovo HTC one, di cui in realtà ormai conosciamo più o meno tutti i dettagli.

Il video trapelato ieri ci ha aiutato a capire come funziona più o meno l’interfaccia che verrà proposta nel nuovo prodotto e tutti gli elementi che abbiamo assemblato in questi giorni ci dicono che probabilmente saremo di fronte ad un prodotto di altissimo livello.

La quasi assoluta certezza che ci si trovi di fronte ad uno smartphone tra i migliori che si possano immaginare, ci fa però tornare indietro di un anno, quando abbiamo incontrato per la prima volta HTC one.

Anche allora avevamo gridato al miracolo ed essenzialmente quasi tutti gli addetti ai lavori avevano parlato di quel prodotto come il migliore in assoluto sul mercato, di gran lunga superiore al competitor diretto Galaxy S4. Come siano poi andate le cose e quali siano stati i pesi sul mercato lo sappiamo perché il tempo ce lo ha insegnato.

Come scrivevo qualche giorno fa, sono tornato ad utilizzare HTC one nella versione 2013 da qualche settimana, ormai da un mese è tornato stabilmente ad essere il telefono che uso con assiduità e come mio terminale principale.

È stato proprio utilizzando, con grande soddisfazione, il vecchio HTC one che ho cominciato a riflettere su quale fosse l’elemento mancante per cui lo scorso anno non è riuscito nell’intento di colpire il mercato e conquistarlo.

Mi viene in mente una sola parola: marketing.

HTC one è la prova ufficiale che, a differenza di quanto molti sostengono, il marketing non è morto, tutt’altro.

Ancora non sappiamo quale sia il posizionamento di prezzo del nuovo prodotto, quindi è difficile riuscire a fare un’analisi approfondita sul suo potenziale, ma abbiamo una sicurezza: l’esperienza ci ha insegnato che non basta la bellezza e la completezza dello stesso per farlo diventare un successo.

Ancora una volta mi torna in mente la stessa parola: marketing.

Per chi non lo sapesse, ricordo che il marketing ha quattro aspetti, il cui equilibrio ne fa una strategia di successo, o meno: prodotto, prezzo, distribuzione, promozione.

Uno dei quattro elementi appare garantito, per gli altri tre dovremo solo aspettare per valutare.