Google Now esplora i dintorni del vostro hotel

Mister Gadget Team30 Luglio 2014

Google vuole il controllo della vostra vita e lo vuole esercitare in tutti i modi possibili e immaginabili. Google now è uno degli strumenti attraverso cui questo controllo viene esercitato e tra l’altro lo si nota abbastanza facilmente quando si guarda la cronologia delle proprie posizioni su un qualunque telefono android.

Grazie all’accettazione delle clausole che noi sottoscriviamo quando apriamo Google Maps, inviamo in continuazione la nostra posizione a Google che veramente sa tutto dei nostri movimenti.

Chissà cosa succederà un domani quando per la prima volta una moglie che si sente tradita chiederà al giudice di intimare a Google di comunicare tutte le posizioni del presunto fedifrago.

Tutto sommato, se decidete di fare qualche azione criminale, è bene che si scelga di farla senza il telefono in tasca, perché le informazioni che inviate quotidianamente potrebbero risultare fatali.

Tutto questo panegirico per introdurre un’altra delle diaboliche schede che Google now ha immaginato per voi: quando prenoterete un hotel e avrete la prenotazione scambiata utilizzando Gmail, la vostra registrazione verrà riportata in Google now.

Questo significa che Google scansione i testi della vostra posta e ne conosce i contenuti. Non li dice a nessuno, ma li sa.

Una volta che il vostro albergo è inserito in Google now, con tanto di riferimento alla data di arrivo e di uscita che sono inserite nella vostra prenotazione, a quel punto il sistema comincerà ad offrirvi informazioni su tutto ciò che sta intorno.

Ristoranti, attrazioni turistiche, shopping, tutte le informazioni che Google ha a disposizione vi verranno mostrate sul telefonino. Servizio figo, ma a che prezzo viene realizzato? Quello della vostra privacy, un giorno torneremo su questo argomento e ci renderemo conto che è molto più pericoloso di quanto sembri.