Google Nexus 5: capitolo 2. Mi arrendo.

Mister Gadget Team30 Gennaio 2014

Dopo tre mesi e una sostituzione di prodotto, ormai ho una certezza che è assoluta. Il nexus 5 vale quello che costa, se non di meno. Chi afferma qualcosa di diverso è accecato dal proprio acquisto e non vuole ammettere di aver speso male i suoi soldi. Confessate!!! 😀

Cerco di contenere le reazioni e di tornare entro i ranghi di una critica sensata, ma oggi dopo la prima telefonata fatta con il modello sostitutivo del Nexus 5 avrei chiesto di ridarmi i soldi. La motivazione è semplice: il bilanciamento dei microfoni funziona male e spesso l’interlocutore fatica a sentirti.

Al momento non sono ancora riuscito a capire se il difetto sia hardware o software, perché quando il tuo interlocutore dice di non sentire, basta dare un “colpetto” al microfono superiore (quello accanto alla presa delle cuffie) e tutto torna alla normalità, fino al blocco successivo.

Dato che il telefono a me serve per telefonare, a me basta per dare una valutazione appena sufficiente. E lo dico perché secondo me esteticamente è bellissimo, i materiali sono belli, il display superlativo, ma se poi uno fatica a telefonare, che senso ha?!?

Ero sicuro che l’acquisto di Motorola avrebbe aiutato Google a fare telefoni migliori, ma loro hanno optato per un produttore diverso, i risultati purtroppo sono quelli che sono. Adesso che Motorola è stata ceduta, chissà se prima o poi la big G riuscirà ad avere un hardware all’altezza del software. Comincio a dubitarne seriamente.

Fine del pippone. Che è quello del fidanzato deluso, perché ha scoperto che la fidanzata (che lui pensava bellissima) in realtà è una gobba pazzesca! 😀