Galaxy S4: miglioramenti cercasi
Android

Galaxy S4: miglioramenti cercasi

Nei giorni scorsi ho presentato il Galaxy S4 come prodotto stupendo, almeno sulla carta partendo dalle specifiche mostruose: nei primi giorni ho inserito la mia “spare sim” quella che uso per i test e il telefono mi è sembrato tutto sommato piacevole da usare.

Ieri però ho preso la decisione di inserire nel telefono la mia sim principale per uno stress test su vari fronti: la batteria, la fluidità del software, la qualità audio e via dicendo.

Purtroppo, lo dico con dispiacere, è stata un’amara sorpresa: questo telefono ha potenzialità enormi, ma per come funziona ora non è all’altezza delle aspettative. sembra “provvisorio”. Immagino che la corsa contro il tempo, forse anche la soluzione del processore qualcomm anzichè l’exynos, l’introduzione di molte nuove funzioni possano tutti essere elementi che hanno reso più difficile ottimizzare il software del galaxy S4, ma un intervento è secondo me necessario.

ieri avrei voluto avere con i google glasses per riuscire a mostrare alcuni passaggi in cui il software appare “scattoso”, lento, in alcuni casi poco reattivo.

Nel confronto con HTC One, il telefono dell’azienda taiwanese vince 10 a 0 per fluidità e scorrevolezza, per reattività e velocità. Purtroppo htc one ha il peccato mortale di quella fotocamera ultrapixel che non può essere valutata all’altezza, ma per il resto è di gran lunga superiore al galaxy S4. Al momento.

Sottolineo “al momento ” perché sicuramente nel tempo il software raggiungerà livelli ottimali e una fluidità elevata, purtroppo c’è da riscontrare che al momento non è così e sperare che quanto prima arrivino ulteriori aggiornamenti.

Per la cronaca, ho provato sia la versione MDM che quella MDN, senza alcuna differenza o vantaggio evidente.

La batteria invece ottima: durata per me più che sufficiente per una giornata di lavoro intensa, con un uso abbastanza smodato di telefono, sms, mail e anche con navigazione internet.

Ieri sera, rientrando verso mezzanotte, dopo una giornata fuori e dopo aver usato tunein radio per un’ora collegato all’autoradio, avevo il 35% della batteria. Per me più che buono.

Anche la fotocamera mi piace e fa foto ottime per un telefonino, perché sorrido quando vedo utenti che vorrebbero fare con uno smartphone le foto che si fanno a fatica con una reflex digitale.

La S-view cover invece mi dà un po’ noia nell’uso “normale” fino a che il telefono è chiuso, tutto bene, ma quando si tratta di usarlo con un po’ di velocità diventa un impiccio più che un aiuto. se uno vive ricevendo molte telefonate, allora può essere utile, ma per chi fa tante telefonate secondo me non è il massimo. Ci sono due ragioni principali: oscusa il led delle notifiche, copre il volume rocker, il tasto volume. Le due cose insieme rendono la S-view cover più bella da vedere che da utilizzare, ma poi ovviamente ognuno interpreta secondo proprie esigenze anche questi dettagli.

Audio del telefono “forte e chiaro”, mentre per qualche misteriosa ragione la ricezione non mi sembra così performante come mi era parsa i primi giorni. Non penso che la baseband sia stata aggiornata con la versione mdm del software, perché se così fosse è peggiorata, ma forse è solo un’impressione.

Io faccio un test molto semplice: ho l’ufficio “sotto” un trasmettitore di 3, letteralmente. lavoro al quinto e ultimo piano di un palazzo, dove sul tetto ci sono le antenne di tre; per l’effetto “ombrello” della copertura il segnale è molto debole ed è facile vedere chi prenda bene e chi no. Se riesco a ricevere e telefonare in ufficio, allora la ricezione è sensibile. Motorola e Blackberry imbattibili.

Ultima cosa: i sensori. Avevo il dubbio che fossero “cinematografici”, in alcuni casi sono quasi comici. Ad esempio il “tracking” dell’occhio per scorrere le pagine all’aperto non va quasi mai. Anche la smart pause all’aperto non va quasi mai. Ma sono funzioni che non mi servono per cui non mi preoccupo più di tanto.

Insomma, luci e ombre. Aspettiamo miglioramenti ed aggiornamenti. Sono doverosi.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.