Galaxy S4: ma siamo sicuri…

Mister Gadget Team14 Giugno 2013

…che i prossimi aggiornamenti risolveranno davvero i problemi che molti lamentano? E ancora: ma siamo sicuri che i problemi che molti denotano non dipendano da partite evidentemente difettose?

Torno per un attimo sul tema Galaxy S4 perché ormai siamo vicini ai due mesi di commercializzazione. Siamo in questo momento in possesso del terzo o quarto aggiornamento del software, il più recente dei quali è stato distribuito anche per il mercato italiano ed è al 100% compatibile con i modelli open market.

La domanda però è d’obbligo: siamo sicuri che sia un problema di software quello che porta alcuni (sottolineo alcuni) possessori a lamentare rallentamenti, fastidi di vario genere, a volte crash delle applicazioni, insomma le solite noie di cui abbiamo sentito parlare a lungo.

Alcune considerazioni:

– ho visto il telefono (nero) di un amico e non ha alcun problema.

– ho riaggiornato ormai 3 o 4 volte il mio telefono, cambiato niente

– tra i telefoni acquistati più o meno nello stesso periodo, alcuni vanno velocissimi, altri zoppicano vistosamente

– l’HTC one ha lo stesso identico processore e va come un fulmine

Ho l’impressione che ci possa essere qualche problema sui primissimi prodotti. Sarebbe curioso capire chi ha i lag quando ha comprato il telefono, cercare di capire se esiste una qualche diversità tra i bianchi e i neri, raccogliere informazioni sugli updates. a me non hanno cambiato nulla.

Di fatto, nella sfida tra i top di gamma, io a distanza di due mesi trovo il Galaxy S4 un po’ deludente nell’insieme; non saranno 4 fanboys prodighi di insulti a farmi cambiare parere su un prodotto che probabilmente aveva bisogno di più maturazione prima di arrivare sul mercato.

Ribadisco ancora una volta il concetto: il telefono è potenzialmente spettacolare, ma nella pratica è inferiore ad HTC One (se non per la fotocamera) nell’uso di tutti i giorni e probabilmente anche all’xperia z pur avendo un processore più potente di quest’ultimo.

Ma può anche essere che ci sia in giro una partita imperfetta che condiziona il giudizio. Mi piacerebbe riuscire a capirlo.