Sony Xperia Z Ultra, la recensione - Mister Gadget
Android

Due settimane con Sony Xperia Z Ultra

Sto provando con una certa intensità il nuovo Sony Xperia Z Ultra, in attesa che qualcuno ne rivendichi la proprietà. Io ovviamente, non risponderò più al telefono, perché questo prodotto mi piace molto.

Ho una sola perplessità, ma ve ne parlo dopo. Parliamo dalle cose buone, che sono davvero molte: il design è spettacolare, un vero e proprio esercizio di stile nel design industriale. 6.4 pollici resi praticamente “impalpabili” dalle scelte estetiche, con uno spessore inferiore a quello dell’Xperia Z e con una linea molto filante.

Per altro, la percezione è di estrema leggerezza, con 217 grammi che però distribuiti sulla superficie così vasta sembrano molti meno. Il processore, uno snapdragon 800, trasmette una sensazione di fluidità estrema; qualunque operazione si fa con una facilità assoluta.

Ovviamente Z ultra telefona, anche se è abbastanza improbabile pensare di usare questo oggetto come “primo telefono”; la ricezione è buona, nella norma, così come la batteria che con un uso intenso mi ha accompagnato senza fatica al termine di una giornata, con un’ottima dose di autonomia residua.

Le foto sono ottime alla luce del giorno, ma per qualche misteriosa ragione non è stato messo un flash, credo per contenere lo spessore del device. Al buio si fanno foto discrete, ma di sicuro non è questo l’aspetto in cui Ultra dà il meglio di sè.

Audio in chiamata buono, altoparlante nella media, forse con una tonalità un po’ “mediosa”, senza bassi molto definiti, ma d’altro canto con uno spessore così come si creano? Altro dettaglio: la maneggevolezza. Qui si rientra nella sfera del personale, per cui non saprei davvero cosa dirvi. secondo me uno dei vantaggi, la sottigliezza, diventa un limite per alcune operazioni. Non è facilissimo impugnare Z ultra quando si scrive in “portrait”, tenendolo in verticale, perché è così sottile che non fa “leva” sul palmo della mano per l’impugnatura. vabbè, forse avete capito, non è che abbia spiegato così bene.

La leggibilità del display al sole è discreta, direi buona. ma non credo esista un solo apparato che sia veramente perfettamente leggibile al sole.

Cosa dimentico delle cose fondamentali nell’uso di tutti i giorni? Se c’è qualcosa a cui siete interessati fatemi sapere, i commenti sono a disposizione sempre.

La cosa che mi perplime su Z Ultra? è così grosso che è quasi un tablet, ma costa più del doppio di nexus 7 di google/asus. Riuscirà a generare apple a quel costo? Ce lo dirà il mercato.

Ma il device è bellissimo e semplicemente strepitoso da usare. Per Mr Gadget è promosso, il resto si vedrà.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.