Microsoft Surface 3 Pro: prova in corso
Computer In evidenza Prodotti Windows Windows Phone

Microsoft Surface 3 Pro: prova in corso

Qualcuno di voi mi ha chiesto un aggiornamento sulla mia prova del Microsoft Surface 3 Pro, che è in corso in queste settimane. Mi ero un po’ perso per diverse ragioni, ma da qualche giorno sono tornato alla carica, usandolo spesso e portandolo ovunque con me.

Devo dire che è un oggetto davvero stupendo, che probabilmente giustifica il prezzo (non è una passeggiata con i suoi 1000 euro), anche se qualche margine di miglioramento secondo me c’è.

Cosa mi piace molto: il display, che definirei strepitoso per la sua dimensione e anche per la qualità del touch; comoda la tastiera che si connette magneticamente e che diventa una cover pratica e facile da usare.

Notevolmente più comodo anche il supporto che adesso si può adattare a piacere, fornendo un angolo di visione sempre preciso e ampio, che non crea più problemi di lettura in qualunque condizione.

Per contro, il surface, forse anche per le dimensioni, non è comodissimo quando lo si usa lontano da una superficie, ad esempio appoggiandolo sulle gambe, atteggiamento che credo sia molto comune nell’uso di un laptop.

La fotocamera è discreta ma non credo che sia il focus di questo tipo di prodotti, se non altro perché altre ad essere molto grande è anche discretamente pesante e non vi riesco ad immaginare in giro per Venezia con un Surface 3 in mano per scattare foto in piazza San Marco.

La sintesi di Surface 3 Pro è che avete un vero computer, con attacchi per le periferiche e con la possibilità di installare praticamente qualunque applicazione senza alcuna fatica, punto di forza notevole rispetto ai prodotti di android o iOS che invece sono surrogati di un vero PC, pur se molto potenti.

Per contro, Microsoft ha sempre dei “vuoti” inspiegabili, come quello per cui non è possibile collegare questo oggetto ad una rete che usi IP fissi, soluzione che nelle aziende non è frequentissima, ma comunque può essere adottata abbastanza spesso. In questo caso, scordatevi di accedere alla vostra rete perché per Windows e Surface esistono solo le reti con DHCP.

La batteria è più che buona, sto cercando di compararla con il macbook air che io uso in mobilità e che tutto sommato io vedo come il vero competitor del tablet di Microsoft.

Ciò che invece mi ha colpito negativamente è il surriscaldamento davvero notevole a cui è soggetto il Surface quando si usano giochi o applicazioni che “ci diano dentro” con l’uso del processore. Il tablet si scalda tantissimo nella parte posteriore alla vostra destra. Ho scaricato per mio figlio il gioco Disney di Cars e sono bastati pochi minuti di uso per avvertire il forte calore.

Proseguo la mia prova, che comunque è più che positiva. Andando alla ricerca di un oggetto che coniughi la mobilità con l’uso completo anche in ufficio (DHCP permettendo!) questo Surface 3 Pro è davvero una soluzione ottimale.

Se avete qualche domanda sull’oggetto, sono a disposizione.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.