Le novità TV di Hisense per il 2021: Laser TV e MiniLED ULED

Luca Viscardi14 Febbraio 2021
Le novità TV di Hisense per il 2021: Laser TV e MiniLED ULED

Sono state presentate qualche giorno fa tutte le novità TV del mondo di Hisense per il 2021, che spaziano da laser TV Trichroma, a MiniLED.

Le novità sono state presentate dal General manager italiano Gianluca di Pietro, che ha spiegato come l’azienda, dopo gli ottimi risultati del 2020, si stia impegnando anche sul fronte del contenimento dei prezzi dei televisori.

della crescita dei prezzi a origini molteplici, dalla ormai imminente transizione al nuovo standard di trasmissione, previsto per il 2022, alla difficoltà di reperire processori, fino alla scarsità di display che in alcuni casi affligge i produttori. Ad incidere sull’aumento dei prezzi c’è anche il tema della logistica dei trasporti dalla Cina, i cui costi sono lievitati negli ultimi due anni.

Per ovviare a questo problema Hisense ha realizzato un centro di produzione europeo, che dovrebbe sostenere una logistica migliore e quindi un prezzo più contenuto.

Laser TV Trichroma: 3 raggi laser anziché uno

Hisense TV 2021

Prima novità del marchio arriva dal mondo della proiezione, con ben due modelli di laser TV, il primo in grado di arrivare ad una proiezione fino a 100 pollici, il secondo invece che arriva ad una proiezione di ben 120″.

RIspetto ai modelli precedenti c’è una migliore definizione cromatica, oltre che una luminosità più elevata per fruire della massima qualità anche quando non c’è buio nella stanza in cui si usa la laser TV.

Arriverà sul mercato anche un modello di Laser TV Trichroma, la cui caratteristica principale è quella di avere 3 laser per la proiezione, anziché uno, per una migliore definizione delle immagini.

Non sappiamo ancora quale sarà il posizionamento di prezzo. La promessa è di avere un costo contenuto, che includerà anche il servizio di installazione a domicilio.

Hisense TV 2021: ULED, MiniLED ULED, OLED

Hisense TV 2021

La nuova gamma dei televisori include diversi standard di proiezione, dai miniLED ULED, passando per gli ULED, fino agli OLED.

Ciò che caratterizzerà i modelli più importanti delle diverse serie è la presenza di una soundbar integrata dei televisori per una migliore esperienza audio.

Anche i produttori si sono accorti che concentrarsi solo sul video per poi lasciare un’esperienza d’ascolto quantomeno deficitaria era un controsenso.

Importante il ritorno agli OLED. In realtà Hisense aveva già commercializzato alcuni modelli, ma poi aveva rinunciato probabilmente perché i risultati non erano in linea con le aspettative. Ora l’azienda propone invece modelli rinnovati. Con ambizioni importanti per la penetrazione di un mercato che è diventato molto significativo nel mondo delle TV.

Importante anche l’esordio nel mondo dei mini LED, che sono una nuova tecnologia in cui la caratteristica principale è quella dei diodi per la retro illuminazione che sono più piccoli. Questo significa che sono molto più numerosi e per questo il controllo dell’intensità della luminosità dei singoli punti del pannello è più precisa.

In un televisore che abbraccia questa tecnologia possono esserci fino a 10.000 Diodi di per l’illuminazione del pannello e questo permette di avere un controllo perfetto di quello che viene chiamato il local dimming.

Il risultato visivo, quello che noteremo noi umani che non capiamo niente di tecnologia, e che il contrasto delle immagini sarà molto più evidente e per questo anche la percezione di profondità e la definizione percepite ne guadagneranno notevolmente.

Nuovo sistema operativo

Hisense TV 2021

I modelli del 2021 dei televisori Hisense avranno anche un sistema operativo rinnovato, ovvero VIDAA 5.0, con una maggiore disponibilità di applicazioni di streaming. Ciò comporta anche un rinnovamento del telecomando, su cui ci saranno ben otto tasti di accesso diretto a servizi come Netflix, Prime video, Rakuten e via dicendo.

In tutta onestà, questo sistema operativo non ci è mai piaciuto molto. Troppo rigido per il mondo sempre in evoluzione dei servizi che vengono offerti online, ma si può ovviare con un accessorio esterno come la fire TV di Amazon oppure Google Chromecast con Google TV.

Abbiamo espresso più volte la nostra chiara preferenza per l’utilizzo di Android TV sui televisori smart piuttosto che soluzioni proprietarie che non sono mai all’altezza di Google.

Resta però il fatto che il problema del sistema operativo non ottimale possa essere aggirato con un costo molto contenuto. Siamo davvero curiosi di provare le novità TV Hisense del 2021.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover