Honor riparte dai nuovi Honor Magic3

Mister Gadget Team12 Agosto 2021
Honor Magic3 pro

La giornata di oggi è particolarmente importante perché segna il ritorno sulle scene con grandi ambizioni del marchio Honor grazie agli smartphone della famiglia Honor Magic3, che è stata presentata in tre diversi modelli, Honor Magic3, Honor Magic3 Pro e Honor Magic3 Pro+.

Durante l’evento di lancio dei nuovi smartphone, Honor ha anche spiegato quali sono i suoi piani di sviluppo, con 10.000 dipendenti che copriranno tutte le aree di ricerca e sviluppo, di progettazione e di realizzazione dei dispositivi elettronici che rientrano nel suo catalogo.

Ci saranno quattro nuovi centri di ricerca e sviluppo, 100 laboratori sparsi in tutto il mondo, ci sono già 5500 domande di brevetto pendenti e una quota di mercato che in Cina è salita dal 3% al 14,6%.

Certo, come anticipato nei giorni scorsi, per quanto riguarda gli sviluppi futuri rimane la spada di Damocle americana, perché il partito repubblicano ha avviato una procedura con cui si richiede un embargo anche nei confronti di Honor, nonostante la separazione da Huawei.

Le dichiarazioni di George Zhao, CEO di Honor:

“HONOR ha sempre messo in mostra le nostre idee più innovative attraverso la serie HONOR Magic, e la serie HONOR Magic3 continua questa eredità.

Rappresentando la visione di HONOR per il futuro della tecnologia mobile, siamo orgogliosi delle partnership industriali che abbiamo stretto e che hanno contribuito allo sviluppo di questo nuovo smartphone innovativo, così come dei continui sforzi del nostro team di R&D per reintrodurre HONOR nel mercato globale, in un’esposizione mai vista di eccezionale tecnologia”.

Honor Magic3, come sono fatti

I nuovi Honor Magic3 sono il risultato di anni di ricerca e sviluppo di dispositivi, con un display super curvo che arriva ad un’angolazione di 89°, con cornici estremamente sottili.

Lo schermo supporta 1 miliardo di colori con una tecnologia a 10 bit, con certificazione HDR10+.

La versione Honor Magic3 Pro+ offre addirittura un Super Curved Nano Crystal Display, con un corpo in Nano Ceramic.

Non è probabilmente necessario sottolineare che una delle caratteristiche più importanti rispetto al recente passato è quella del ritorno delle applicazioni di Google: dopo la scissione da Huawei, Honor formalmente scollegata dal blocco americano dato dall’embargo e per questo è libera di avere relazioni con le società statunitensi, compresa e Google per il suo sistema operativo e per tutti i suoi servizi.

Tutta la famiglia gode di una certificazione IP 68 che permette di immergere gli smartphone fino ad 1,5 m di profondità per 30 minuti.

La versione Honor Magic3 Pro+ offre una fotocamera quadrupla con un sensore monocromatico da 64 megapixel, un sensore principale da 50 megapixel un grandangolo da 126° con 64 mega pixel e un telo obiettivo da 64 mega pixel.

Il sensore principale da 50 megapixel alla dimensione di 1/1.28 pollici, con una messa a fuoco estremamente precisa.

La fotocamera zoom da 64 megapixel alla più alta risoluzione di pixel del segmento degli smartphone con uno zoom ottico 3,5x, mentre lo zoom digitale arriva addirittura ad un incredibile 100x.

Non ci sono solo le fotografie, perché anche la sezione video di questi smartphone e curatissima, dato che sono i primi in assoluto al mondo IMAX Enhanced. Questo significa che l’intelligenza artificiale è in grado di elaborare effetti cinematografici con soluzioni di colore professionali.

Si possono infatti riprendere video con il formato log 3D LUT, che permette di usare tonalità di colore con qualità elevatissima, pari a quelle delle riprese professionali.

Per rendere la sua proposta ancora più accattivante, ha collaborato con una professionista di Hollywood, Bryan Mamahan, con cui ha creato otto combinazioni di colori ispirate ai film classici. L’intelligenza artificiale analizza la scena ripresa e suggerisce la tavola dei colori più adatta.

Ovviamente è una parte fondamentale in ogni smartphone contemporaneo, soprattutto quelli al top della gamma e quella del processore, la nuova famiglia Honor Magic3 presenta la soluzione qualcomm SnapDragon 888 Plus, la più potente oggi in circolazione, che migliora le prestazioni dell’intelligenza artificiale del 20% rispetto al modello 888 “normale”.

L’esperienza del passato con l’accelerazione turbo, viene per la prima volta applicata ad un processore di qualcomm, così come è stata elaborata un’accelerazione grafica chiamata GPU Turbo X.

La batteria sarà da 4600 mAh., con una ricarica cablata da 66 W, mentre la ricarica wireless potrà arrivare fino a 50 W. I modelli Pro e Pro+ potranno essere utilizzati anche come Power bank, sfruttando la Wireless reverse charge.

Ovviamente, ci sarà lo sblocco con il volto, ma questa volta in versione 3D per un livello di sicurezza superiore.

Disponibilità e prezzi Honor Magic3

In tutta onestà, i prezzi annunciati da Honor per Honor Magic3 nelle sue diverse versioni sono una sfida quasi impari con cui affrontare il mercato. Il modello Magic3 costerà 899 euro, il nuovo Magic3 Pro avrà un prezzo base da 1.099 euro, mentre Magic3 Pro+ sarà venduto a partire dal 1499 €.

È difficile riuscire a capire se questi prezzi siano il frutto di estrema fiducia nei propri mezzi, oppure di sana incoscienza.

È evidente che l’azienda abbia spostato il proprio baricentro verso l’alto, mettendosi in diretta competizione con i marchi più prestigiosi, ma davvero si pensa di aggredire il mercato con un top di gamma che costa quasi il doppio dello smartphone più venduto al mondo, iPhone 12?

siamo curiosi di vedere come il mercato recepirà questo nuovo posizionamento del marchio Honor, ma probabilmente oggi al quartier generale di Xiaomi faranno festa perché il loro Ciaomi Mi11 rimane imbattibile.


Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover