Gli auricolari Beats Studio Buds sono ufficiali, dopo tanti rumors

Mister Gadget Team14 Giugno 2021
auricolari bluetooth beats

Sono stati ufficializzati oggi i nuovi auricolari Beats Studio Buds, di cui si vociferava da tantissimo tempo e di cui erano stati svelati praticamente tutti i dettagli.

I nuovi auricolari Beats Studio Buds sono certificati per la protezione dal sudore e dagli schizzi d’acqua con una certificazione IPX4.

Un altro dettaglio molto interessante di questi auricolari e dato dalla loro autonomia complessiva che arriva fino a 24 ore.

beats studio buds

Una novità importante per gli utenti Android

C’è una novità assoluta dei nuovi auricolari true wireless Beats Studio Buds, ovvero il fatto che oltre ad abbinarsi in modo automatico e veloce con gli smartphone iOS adesso sfruttano anche l’opzione Fast Pair di Android.

Basterà aprire la custodia degli auricolari per attivare in automatico il loro abbinamento anche con uno smartphone Android.

Una delle opzioni più interessanti è la cancellazione automatica del rumore, ma Beats Studio sono dotati anche di modalità trasparenza, per cui basterà sfiorare gli auricolari per poter parlare con le persone che sono vicine a chi le usa.

Gli auricolari bluetooth di Beats, inoltre, funzionano con gli assistenti, nel caso di quello di Apple basterà pronunciare “Ehi Siri!“.

Per quanto riguarda la struttura, una delle caratteristiche principali è data da un taglio nella struttura realizzato con il laser che attenua la pressione sulle orecchie, mentre il peso di soli 5 grammi li rende comodi da indossare. Nella confezione ci saranno 3 diverse misure di terminali in silicone.

beats studio buds

La qualità audio di Beats Studio Buds

Ovviamente, questo è un marchio che fa della qualità audio il suo punto di forza e la struttura di questi auricolari Bluetooth è stata curata nei minimi dettagli per tenere fede alla propria fama.

Il driver è dotato di una doppia membrana e di un pistone centrale che ottimizzano la separazione stereo e l’accuratezza del suono.

Per l’ottimizzazione della qualità dell’ascolto, un algoritmo controlla 48.000 volte al secondo che la riproduzione sia corretta in funzione delle condizioni ambientali.

Per gli utenti Apple Music c’è anche il vantaggio di poter ascoltare in automatico la musica creata con la modalità Spatial Audio, mentre grazie al bluetooth in classe 1, il raggio di funzionamento è ampliato notevolmente.

Ogni singola carica garantisce otto ore di autonomia, a cui si aggiungono le due cariche supplementari fornite dalla custodia. La ricarica avviene attraverso un connettore USB di tipo C.

Per questi auricolari non è prevista la ricarica wireless, mentre quando viene utilizzata la riduzione automatica del rumore l’autonomia scende a poco più di cinque ore per ogni singola carica. Con soli cinque minuti di ricarica si ottiene addirittura un’ora di riproduzione.

Gli auricolari Bluetooth Beats Studio Buds supportano anche la funzione dov’è di Apple, saranno presto in vendita al prezzo molto competitivo di 149,99 €.