Come funziona una TV Samsung MicroLED?
Prodotti Smart Home televisori

Come funziona una TV Samsung MicroLED?

Siete curiosi di scoprire come funziona una TV microLED? Da oggi gli utenti di Samsung possono provare in prima persona grazie al nuovo modello da 110″.

Insieme al televisore, vi verrà venduto anche un appartamento in cui posizionarlo, considerata la misura estremamente generosa del pannello. Però, forse questa non è un’informazione esattamente attendibile.

Tornando alle cose più concrete invece bisogna segnalare che da oggi viene venduto in Corea il primo modello micro LED di Samsung, con una diagonale molto generosa, ma soprattutto con questa nuova tecnologia che permette di utilizzare i LED ma di mantenere una qualità visiva altissima e una durata nel tempo.

Il primo microLED consumer di Samsung

In principio ci fu “The Wall“, era il primo display MicroLED di Samsung introdotto nel 2018: un sistema di moduli configurabili che potevano essere installati in modo professionale.

Come funziona TV MicroLED

Con il nuovo MicroLED da 110″, Samsung offre per la prima volta i MicroLED sotto forma di TV tradizionale. Per scoprire come funziona una TV MicroLED, bisogna prima di tutto pensare al fatto che questo modello ha una struttura completamente nuova.

A differenza della versione modulare, l’installazione e la calibrazione sono semplificate, dato che il nuovo modello MicroLED da 110″ è preconfigurato e si può utilizzare come un normalissimo televisore.

Si toglie dalla scatola, si configura ed è pronto all’uso, mentre the Wall chiedeva una taratura professionale, soprattutto per la sincronizzazione tra i diversi moduli.

Con il lancio del MicroLED da 110”, Samsung offre un’esperienza visiva impressionante su un display TV di nuova generazione di dimensioni ultra-large. 

Come funziona una TV MicroLED?

Gli appassionati dello schermo ultra-large desiderano un’eccellente qualità dell’immagine con colori vivaci e una risoluzione mozzafiato.

Con le ultime innovazioni tecnologiche di Samsung, il MicroLED da 110” utilizza luci LED di dimensioni micrometriche per eliminare la retroilluminazione e i filtri colorati utilizzati nei display convenzionali.

Questo tipo di pannelli, infatti, è auto-emissivo perché produce luce e colore dalle proprie strutture di pixel.

Esprime il 100% della gamma di colori DCI e Adobe RGB e fornisce con precisione immagini ad ampia gamma di colori scattate con fotocamere DSLR di fascia alta.

Ciò si traduce in colori realistici e in una luminosità sempre perfettamente sotto controllo grazie alla risoluzione 4K e agli 8 milioni di pixel del display. 

Il MicroLED da 110” ha anche un processore abbastanza potente da essere all’altezza delle sue capacità di visualizzazione.

Come funziona TV MicroLED

Il suo nuovissimo Micro AI Processor offre contenuto HDR 4K che garantisce una qualità dell’immagine luminosa, vivida e realistica, ottimizzata a velocità elevatissima. 

Inoltre, il MicroLED da 110″ fa sì che questa qualità dell’immagine duri nel tempo:. questi televisori sono realizzati con materiali inorganici che sono durevoli e duraturi, fino a 100.000 ore, o più di un decennio. 

In precedenza, non era possibile produrre in serie uno schermo MicroLED di soli 110” per una semplice installazione domestica.

Ora, però, grazie all’innovazione ottenuta sviluppando una tecnologia all’avanguardia per il montaggio a parete e un nuovo processo di produzione , la tecnologia MicroLED diventa più facile da realizzare, consegnare e installare.

Questa stessa tecnologia verrà utilizzata in futuro per realizzare modelli più piccoli utilizzando questo livello di definizione e qualità.

Oltre il design c’è l’audio

Come funziona TV MicroLED

Quando si accende il MicroLED da 110”, si trova un rapporto screen-to-body del 99,99%. I bordi e la cornice sono stati completamente rimossi dal display, lasciando solo lo schermo: taglio esteticamente bellissimo da vedere.

Samsung ha innovato e ottimizzato le sue funzionalità Smart TV per sfruttare l’enorme schermo da 110″ del MicroLED.

Ad esempio, i consumatori possono utilizzare la funzione Multi View per guardare comodamente fino a quattro contenuti contemporaneamente e fino a 55”.

Quando si utilizza questa funzione, gli spettatori possono collegare più dispositivi esterni e godersi la visione di notizie, film e altre applicazioni simultaneamente su un unico schermo.

Poi, probabilmente, fruendo di quattro contenuti contemporaneamente avranno un esaurimento nervoso, ma potranno dire di averlo causato con una definizione stupenda.

A questo multitasking super avanzato si aggiunge anche una qualità elevatissima del suono, che è garantita dal sistema audio integrato, Majestic Sound System.

E’ una struttura a 5.1 canali senza diffusori esterni, che trasformando una normalissima stanza in un home theater.

Come funziona TV MicroLED

Inoltre la funzione Object Tracking Sound Pro identifica gli oggetti che si muovono sullo schermo e proietta il suono per seguire l’azione.  Questa è una delle soluzioni più affascinanti dei nuovi televisori, perché praticamente sposta il suono dentro lo schermo seguendo gli oggetti da cui sarebbero originati se fossimo in una situazione reale.

Il nuovo micro LED di Samsung viene venduto in Corea in questo periodo, ma arriverà in Italia nel primo trimestre del prossimo anno, ancora non sappiamo quale sarà il prezzo, ma temo che rompere il salvadanaio con le paghette non sarà sufficiente.

Se non vi ricordate già più come funziona la TV MicroLED di Samsung, probabilmente rimarrà nella vostra memoria il dettaglio che per il momento molti di noi non se la possono permettere. La vita è proprio dura.

Se però avete l’esigenza di comprare un televisore per Natale, vi segnalo una soluzione 4K di Samsung della linea Crystal a 439 euro, nel caso voleste qualcosa di più ricercato, c’è la linea QLED, che può essere vostra a 699 euro.

In entrambi i casi, sto parlando del prodotto da 55″, ma partendo dai link che trovate qui sopra potete sbizzarrirvi con molti altri tagli.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.