Avete già visto il nuovo Moto X 2017? Vi piace?

Luca Viscardi28 Marzo 2017
Avete già visto il nuovo Moto X 2017? Vi piace?

Questo è il periodo in cui i produttori sono molto attivi, perché è uno dei due periodi dell’anno in cui si sfornano un sacco di novità; ieri è comparso il Moto X 2017, che ha qualcosa di molto familiare.

L’aspetto infatti richiama molto da vicino quello di Moto G5 e G5 plus, di cui ricalca i tratti essenziali, tutto sommato mantenendo anche l’aspetto di base che abbiamo conosciuto negli anni.

Avete già visto il nuovo Moto X 2017? Vi piace?

Il dettaglio principale è ovviamente quella della fotocamera, che si differenza dal G5 perché doppia, ma per il resto molti degli aspetti di questo smartphone richiamano i tratti di G5.

Ovviamente, questo è un modello super sperimentale, probabilmente lontano da quello definitivo, perché il design della fotocamera posteriore è da arresto immediato, ma aspettiamo un tratto estetico molto diverso quando il telefono sarà pronto alla commercializzazione.

A quanto pare, per Moto X Lenovo ha immaginato un posizionamento di fascia media perché il processore sarà uno snapdragon 625, che supponendo una commercializzazione per il mese di maggio/giugno, quando arriverà sarà un po’ stagionato…

A bordo dovrebbe esserci anche una buona dotazione di ram, sono ipotizzati 3 gb, che sono un altro dettaglio “borderline” perché ormai i cinesoni di fascia bassa lanciano RAM ai passanti e spesso hanno prodotti a costo molto contenuto con 4 gb di dotazione.

La memoria interna dovrebbe essere di 32 gb con espansione attraverso MicroSD; questo è uno dei punti di forza di Moto, perché vi dà sempre la possibilità di combinare l’uso della dual sim con quello della scheda di espansione di memoria, mentre altri produttori vi impongono di scegliere tra la seconda sim o la capacità di Storage supplementare.

Non è difficile notare un altro dettaglio importante: il design di Moto X 2017 non è compatibile con i Motomods, che presuppongono la presenza di una superficie piatta e della presenza dei 16 punti di contatto, che qui non ci sono.

Di fronte, invece, il sensore di impronte digitali uguale a quello di Moto G5.

Le caratteristiche così come appaiono ci fanno pensare ad un Moto Z Play con la doppia fotocamera in più e i motomods in meno: se abbia senso, lo capiremo quando sapremo il prezzo.

Io ne approfitto per rinnovare tutto il mio apprezzamento per i Moto di ultima generazione, Moto Z Play è un caterpillar, Moto G5 Plus costa 299 euro ma funziona come un top di gamma.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover