whatsapp videochiamate desktop: si avvicina la sfida a zoom?
Come si fa Computer

Novità Whatsapp: arrivano le videochiamate di gruppo su desktop?

Proprio in prossimità del rilascio delle nuove regole che riguardano la privacy, WhatsApp sta introducendo le videochiamate di gruppo su desktop.

Quando questa novità verrà rilasciata al pubblico, in pratica sarà possibile effettuare delle chiamate di gruppo, come quelle che si utilizzano per attività lavorative, anche dal computer, mentre attualmente il servizio è limitato solo ed esclusivamente all’utilizzo dello smartphone.

WhatsApp è indiscutibilmente l’applicazione dedicata alla messaggistica istantanea più famosa e più utilizzata al mondo; dal 2009, data della sua creazione, ad oggi il servizio è mutato molto, introducendo varie funzioni, è passato sotto il controllo di Facebook e ha già superato la soglia del miliardo di utenti.

WhatsApp è, dunque, il servizio più popolare per quanto concerne le conversazioni quotidiane con amici, parenti, conoscenti.

Nel corso di questi ultimi mesi, però, diverse piattaforme di messaggistica hanno ampliato le loro capacità, anche per adattarsi al particolare periodo storico che stiamo vivendo, e hanno creato un loro bacino di utenti. si sta parlando ad esempio di Zoom, Microsoft Teams e Google Meet.

whatsapp videochiamate desktop

Perché le videochiamate di gruppo su desktop sono importanti

Questi servizi si sono focalizzati in parte su quella platea di utenti che, a causa della pandemia, ha spostato online tutte le attività e affida alle videochiamate lo svolgimento di attività di collaborazione con altre persone.

L’obiettivo degli sviluppatori, infatti, sarebbe quello di rigenerare la piattaforma desktop Whatsapp Web.

Ad oggi, servizi come Zoom, Microsoft Teams e Google Meet sono leader nel campo dello smart working e della didattica online.

Ed è per questo che anche WhatsApp ha voluto pensare ad una possibile integrazione, proprio per le riunioni a distanza e aiutare quelle persone che hanno dovuto cambiare le proprio abitudini.

Non è ufficiale, ma…

Non è ancora ufficiale, ma sembra che WhatsApp si stia avvicinando al modello di Zoom proprio per quanto riguarda l’ambito delle videochiamate.

Il lavoro attualmente in corso d’opera, infatti, è volto ad una loro rivoluzione.

Con questa novità, gli utenti potrebbero collegarsi virtualmente con un ampio gruppo di contatti attraverso un semplice scambio di numeri telefonici. 

La funzione innovativa di WhatsApp Web sarebbe valida sia per gli account semplici sia per gli account Business. 

L’arrivo di novità come queste sarebbe strategico anche per creare un gap ancora più consistente con i servizi rivali.

Non sappiamo quando WhatsApp introdurrà le videochiamate di gruppo su desktop, ma questo genere di soluzioni sarà indispensabile per tamponare l’emorragia di utenti legata alle nuove regole sulla privacy.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.