Come tarare i colori di Apple TV con iPhone
Come si fa Smart Home

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Vi raccontiamo oggi come tarare i colori di Apple TV con iPhone, controllando di fatto la qualità visiva del vostro televisore, senza la necessità di toccare il suo menù.

Il procedimento è stato presentato insieme alle nuove Apple TV, ma in realtà è disponibile anche sui modelli precedenti, a patto che che si aggiornino alla versione 14.5 del sistema operativo tvOS

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Come aggiornare Apple TV

Aggiornare Apple TV è semplicissimo, basta accedere alle impostazioni, scorrere fino a “Sistema”, quindi scegliere la voce “aggiornamento software”.

Premendo su quella voce del menu si ottiene immediatamente l’informazione sull’eventuale disponibilità di nuove versioni del software, ci vogliono alcuni minuti, a seconda della velocità di download per effettuare l’aggiornamento.

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Il procedimento è molto semplice, parte ancora una volta Dalle impostazioni, dove bisogna selezionare la voce video e audio.

Scendendo tra le voci disponibili ad un certo punto si trova proprio quella del “bilanciamento colore”.

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Quando si seleziona questa voce, si attiva la procedura che richiede di avvicinare il proprio iPhone che disponga di face ID al televisore.

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Nel giro di pochi secondi, viene avviata la taratura del colore, con la richiesta di girare l’iPhone, metterlo con la fotocamera frontale rivolta verso lo schermo, seguendo le indicazioni che sono riportate sul televisore stesso.

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

A seconda del modello di Apple TV, cambia la velocità con cui viene svolta questa operazione.

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Una volta terminata questa operazione viene mostrato direttamente sul display il risultato della nuova taratura, confrontata con quella precedente.

Come tarare i colori di Apple TV con iPhone

Vi possiamo assicurare che il risultato della taratura automatica è veramente notevole, con uno sfruttamento ottimale della qualità del proprio televisore.

Questa nuova funzione, molto semplice da utilizzare, ci dà ancora una volta la prova del fatto che la taratura dello schermo può fare davvero la differenza nella qualità offerta dalla TV che teniamo in casa e che spesso usiamo male.

Dopo aver visto come tarare i colori della TV con iPhone probabilmente vi verrà voglia di avere una Apple TV dentro casa e non possiamo che concordare con questa eventuale scelta.

DISCLAIMER, NOTA IMPORTANTE PER TE CHE LEGGI MISTER GADGET:

Accedi a queste pagine gratis e MisterGadget.Tech per poter offrire i propri contenuti gratuitamente si finanzia attraverso:
- la pubblicità,
- i programmi d’affiliazione,
- i branded content,
- la valorizzazione dei dati degli utenti.
I dati degli utenti che raccogliamo, sono fondamentali per personalizzare e migliorare la tua esperienza di navigazione e di lettura.

Tutto questo con un impegno etico di rispetto dei tuoi diritti, dei tuoi interessi e della tua privacy; i nostri lettori sono quanto di più prezioso abbiamo e per questo tuteliamo i loro interessi con un rigore che è superiore a quello dei regolamenti europei e delle leggi italiane vigenti.

Il fatto che pubblicizziamo o promuoviamo l’acquisto di un prodotto anche direttamente dalle nostre pagine, non influenza in alcun modo il nostro giudizio o le nostre valutazioni.

Proponendoti dei link di acquisto, con una selezione dei migliori prezzi e di servizi affidabili, anticipiamo semplicemente quello che qualunque utente, te compreso, se interessato, farebbe meno comodamente e meno velocemente: cerchiamo in rete per te le opportunità migliori.

Promuoviamo la registrazione degli utenti, fino a vincolare il tuo  accesso ad alcuni contenuti integrali, perché è riteniamo sia il solo modo che abbiamo per essere certi che quando navighi tu possa trovare quello che ti interessa veramente.

Nessun “grande fratello” o altro strumento di controllo, ma solo un modo moderno di interpretare il ruolo di un editore digitale, che vuole offrire gratuitamente i suoi contenuti di qualità, per la miglior soddisfazione della sua community di tech lovers.